Uno switch Gigabit per i server Nt

Il settore dello switching è nuovamente in fermento. Non è ancora stato definito uno standard per la commutazione di livello 3, che già si parla d i switching a livello 4: cioè di dispositivi "application aware", i …

Il settore dello switching è nuovamente in fermento. Non è ancora stato
definito uno standard per la commutazione di livello 3, che già si parla d
i
switching a livello 4: cioè di dispositivi "application aware", in grado d
i
adattare le prestazioni alle applicazioni. Questo nuovo tipo di commutatori
utilizzerebbero i numeri di porte Tcp (Transport Control Protocol) per
identificare le diverse applicazioni, in modo da privilegiare alcuni flussi
di traffico Tcp/Ip rispetto ad altri.
Protagoniste di questo nuovo vento tecnologico alcune start up
statunitensi. Una di questa, Berkeley Networks, ha annunciato che rilascer
à
uno switch Gigabit per la dorsale di reti locali basate su server Windows
Nt. Può apparire una limitazione, ma, in realtà, si tratta di una nuova
generazione di dispositivi capaci di implementare la class of service. Lo
switch di Berkeley Networks usa il sistema operativo di Microsoft per
"classificare" il traffico da e per un server Nt in base a una serie di
parametri. In questo modo, grazie alla collaborazione tra le due società
(secondo alcune voci Nt non è l'unica tecnologia Microsoft comprata da
Berkeley), il nuovo Gigabit switch potrà ottimizzare la prioritarizzazione
del traffico Nt, incrementando le prestazioni in tali reti locali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here