Uno standard voice per le Wlan

Cisco &Co. stanno lavorando alla definizione di uno standard che consenta di mantenere attive le comunicazioni vocali fra più access point.

26 gennaio 2004

Nel futuro delle Wireless Lan c'è anche la voce.


Alcuni vendor, fra cui Cisco, infatti, stanno lavorando attorno alla definizione di uno standard di roaming da applicare alle Wlan.


Airespace, Cisco, SpectraLik e Symbol stanno lavorando, in un gruppo di lavoro sotto l'egida dell'Ieee, per definire uno standard di roaming che possa consentire a utenti di applicazioni vocali di muoversi all'interno di un'area coordinata da un access point a quella gestita da un altro dispositivo senza dover sopportare interruzioni del servizio.


Per far ciò il passaggio delle connessioni vocali dovrebbe essere garantito in un lasso di tempo di 50 millisecondi.


Ciò implica che ogni access point sia collegato a un database di utenti per verificarne gli accrediti e le autenticazioni.


La metodologia proposta da Cisco prevederebbe di sfruttare le capacità di "master" di un access point nei confronti degli altri che compongono la Wlan.


In ogni caso, la società supporterà qualsiasi standard che uscirà dal gruppo di lavoro dell'Ieee.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome