UnitedLinux spinge l’acceleratore verso i carrier tlc

Il comune sistema operativo, realizzato da quattro vendor specialisti di Linux, sarà adeguato ai server di telecomunicazioni carrier-grade.

17 gennaio 2003 Sarà distribuito entro la prossima primavera Carrier Grade Linux 1.1, sistema operativo realizzato dal gruppo UnitedLinux (composto dai quattro vendor The Sco Group, Conectiva, SuSe Linux and Turbolinux) e mirato al mercato delle telecomunicazioni. Le funzionalità del sistema saranno disponibili come service pack per UnitedLinux 1.0. Secondo quanto dichiarato dai responsabili del gruppo, obiettivo di Cgl 1.1 è permettere ai carrier tlc di sviluppare e attivare nuovi prodotti e servizi a costi contenuti su una piattaforma standard e modulare. UnitedLinux con le funzionalità di Cgl lavorerà inizialmente solo su piattaforme hardware Intel-based. Le caratteristiche del sistema operativo sono state definite da un gruppo di lavoro dell'Open Source Development Labs, laboratorio non profit indipendente creato nell'agosto del 2000 per supportare gli sviluppatori Linux nell'aggiunta di capacità di livello enterprise alla piattaforma del pinguino. Fra i membri dell'Osdl figurano SuSe Linux, Intel, Ibm, Hewlett-Packard e Dell. I server per il mercato tlc devono rispettare determinati standard in materia di interferenza elettromagnetica, scarica elettrostatica, corrosione, messa a terra e resistenza sismica. Hp e Ibm, che annoverano già diversi carrier fra i propri clienti, sono fra le aziende che più hanno sostenuto l'integrazione di Cgl a UnitedLinux.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome