Una rete Ue per contrastare i flussi migratori illegali

Iconet è una rete di informazione e di coordinamento per i servizi di gestione dell’immigrazione

La Commissione Europea si appresta a rendere operativa Iconet, una rete di
informazione e di coordinamento per i servizi di gestione dell'immigrazione. La
sua creazione fu assunta il 16 marzo 2005 dal Consiglio europeo, nella logica
del piano globale per la lotta contro l'immigrazione irregolare e la
tratta degli esseri umani
, ma è con la decisione del 23 gennaio che
vedrà la luce questo strumento.


La rete consente agli Stati membri di trasmettere, in via
riservata, messaggi di allarme riguardanti in particolare i segni precursori di
flussi clandestini e organizzazioni di trafficanti, i cambiamenti percettibili
di rotte e metodi e altri eventi o incidenti che preludono a nuovi sviluppi
dell'immigrazione illegale. La rete può, inoltre, contribuire a
promuovere la cooperazione
fra i funzionari di collegamento incaricati
dell'immigrazione distaccati all'estero dagli Stati membri, agevolandone
l'accesso a tutte le informazioni utili in relazione alle loro attività. Non è
invece contemplato, per il momento, lo scambio di dati personali attraverso la
rete per motivi tecnici e giuridici.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here