Una carta per gli e-diritti dei cittadini

Nel corso della conferenza europea “Building inclusive intelligent cities: real time solutions for real time needs”, organizzata da Eurocities-TeleCities (network di 121 città europee, nato per favorire la e-inclusion) in collaborazione con il Manchest …

Nel corso della conferenza europea "Building inclusive intelligent cities: real time solutions for real time needs", organizzata da Eurocities-TeleCities (network di 121 città europee, nato per favorire la e-inclusion) in collaborazione con il Manchester city council, è stata lanciata la “Carta europea dei diritti dei cittadini nella società della conoscenza”. Si tratta di un'iniziativa per promuovere l'accesso a Internet e diffondere i vantaggi dell'Ict alla popolazione. Barcellona, Liverpool, Manchester, Siena e Stoccolma hanno sottoscritto per prime il documento, con l'obiettivo che i cittadini non solo siano posti nelle condizioni di trovare on line tutte le informazioni e i servizi messi a disposizione dai governi locali, ma la stessa Pubblica amministrazione possa utilizzare Internet come strumento di dialogo con i cittadini, ad esempio proponendo consultazioni in rete su questioni che riguardano direttamente la popolazione, come la casa, la sanità, la scuola, i trasporti, l'urbanistica e l'ambiente.
Firmando la Carta i governi locali si sono impegnati ad attuare iniziative concrete per garantire i diritti dei cittadini (diritto di accesso alle infrastrutture tecnologiche, diritto alla formazione, diritto all'informazione e diritto alla partecipazione); allargare a tutta la cittadinanza l'accesso a Internet e promuoverne l'uso; assicurare la trasparenza della Pubblica amministrazione. Scopo finale di Eurocities è che in futuro tutti i suoi membri firmino la “Carta Europea dei diritti dei cittadini nella società della conoscenza”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here