Un telefono per Google, un sistema operativo per Huawei

Due notizie apparentemente diverse, accomunate dal fatto di fare riferimento allo stesso mercato, quello del mobile, dal non essere al momento confermate, ma soprattutto dal fatto di non risultare immediatamente comprensibili, nella logica sottostante, a chi le legge.

Un telefono per Google

La prima vorrebbe Google pronta a rilasciare un proprio smartphone già nel corso di quest’anno.
Non si tratterebbe di un Nexus, ma di un dispositivo targato Google, per il quale il colosso di Mountain View sarebbe già in trattative con i principali operatori di telefonia mobile.
Rispetto al passato, con i Nexus prodotti da partner quali Huawei, LG o HTC con i quali in ogni caso le partnership esistenti non sono in alcun modo messe in discussione, in questo caso la vera novità sta nel fatto che lo sviluppo si svolge tutto in casa Google, ponendo di conseguenza la società per la prima volta in competizione diretta con Apple.

Un sistema operativo per Huawei

La seconda notizia riguarda invece Huawei, che sarebbe pronta a sviluppare un proprio sistema operativo da utilizzare nel caso in cui le relazioni con Google, con cui collabora sul fronte Android, dovessero evidentemente diventare ostili.
Per questo progetto, denominato Kirin OS, la società avrebbe già costituito un team di sviluppo in Nord Europa, al quale collaborano anche ingegneri provenienti da Nokia.
La notizia non è confermata e tutto sommato qualche osservatore non ha tutti i torni nel sottolineare un certo azzardo in questa decisione, considerato, soprattutto, che persino un gigante come Samsung, con la sua share di mercato, abbia i suoi bei problemi con Tizen OS.
Il Ceo della società Richard You sembra aver scelto la via dell’understatement: “Rimarremo con Android fino a quanto la natura open della piattaforma non viene messa in discussione”, sono le sue dichiarazioni così come riprese dai media statunitensi.
Ma questo non equivale a un no tassativo.
Di conseguenza, l’ipotesi che qualcosa sia in cantiere sembra fondata.
Resta il problema del ritardo ormai accumulato in un segmento nel quale la partita sembra già definita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome