Un server Ibm basato su Intel con le caratteristiche di un Risc

Pronto il nuovo xServer 440, che può ospitare fino a 16 processori ed è dotato di partizionamento hardware e software.

Ibm che per qualche tempo aveva "dimenticato" i server Intel, è tornata in forze con una macchina, che offre le funzionalità equivalenti di un server Risc. Denominata x440, la macchina è dotata di partizionamento hardware e software, può ospitare fino a 16 processori attraverso una semplice aggiunta di moduli, è dotata di un processore di controllo, connettori Active Pci-X a 133 MHz, memoria ad alta disponibilità hot-swap. Tutte funzioni tipiche su un server Risc high-level, ma che fino a ora erano un sogno su una piattaforma Intel standard. Ibm quindi, propone un approccio modulare che permette di risparmiare, in termini economici.

Il sistema x440 si presenta in un armadio rack di 4 unità di spessore, dal costo a partire da 19.820 euro per la configurazione a due processori a 1,4 GHz e 2 Gb di memoria. Possono, inoltre, essere collegati fino a quattro server di quattro processori per costruire, a scelta, un super-server di sedici processori, due ottoprocessori o un cluster di quattro quadriprocessori. La macchina è rilasciata con un nuovo software di supervisione capace di controllare tutti i dispositivi senza interrompere il funzionamento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here