Un rinnovamento variegato per le periferiche di Mitsubishi

Mitsubishi Electric si appresta ad affrontare il periodo natalizio con un’offerta totalmente rinnovata. E questo è vero per i monitor, per i videoproiettori e per la telefonia cellulare. Forse è proprio nel settore dei telefonini che l’az …

Mitsubishi Electric si appresta ad affrontare il periodo natalizio
con un'offerta totalmente rinnovata. E questo è vero per i monitor,
per i videoproiettori e per la telefonia cellulare. Forse è proprio
nel settore dei telefonini che l'azienda sta dando il meglio di sé in
termini di novità. D'altra parte non va dimenticato che in questo
segmento le vendite in Italia sono passate dalle 400.000 unità del
1999 al 1.200.000 del 2000. E per il prossimo anno la previsione
parla di 1.500.000 unità vendute.
Un mercato di tutto rispetto, che va affrontato con i prodotti
giusti, che magari sappiano in qualche modo già dimostrare di essere
all'altezza anche delle nuove infrastrutture di telecomunicazione che
si inizieranno ad affermare dal prossimo anno. Un esempio viene dal
terminale Geo-Gprs, evoluzione nella famiglia Trium del prodotto Wap
Geo-@, di cui riprende l'estetica e le funzioni di base.
A questo cellulare si uniscono altre due novità, i modelli Neptune e
Mars. Il primo, per attrarre un pubblico raffinato, punta sul design
ricercato, sull'estetica arrotondata e sulla possibilità di avere un
copribatterie trasparente. Dual band e altamente personalizzabile,
Neptune non è però Wap, caratteristica invece che contraddistingue
Mars, il quale ha dalla sua anche peculiarità come costo contenuto,
interfaccia intuitiva e varie colorazioni. Il target di quest'ultimo
è il pubblico giovane.
Grande attesa c'è però attorno a quella che dovrebbe essere "la
novità" di Mitsubishi per il settore telefoni cellulari e che per ora
è stata solo annunciata ma non ancora resa disponibile. Ci riferiamo
al modello Mondo, la cui commercializzazione è prevista per i primi
mesi del prossimo anno. Si tratta di un telefonino che possiede un
ampio schermo Lcd touch screen, che impiega Windows Ce come sistema
operativo e che può essere quindi usato anche come computer palmare.
é però dotato di antenna, auricolare e microfono.
Dal lato monitor le novità sono più tradizionali nel senso che le
innovazioni riguardano principalmente l'adeguamento delle gamme agli
attuali trend di mercato. Le nuove linee Plus (per l'utenza business)
e Pro (per i professionisti), entrambe con modelli da 17, 19 e 22
pollici, vedono l'ingresso massiccio di tubi Diamondtron natural
flat e con ingombro limitato. Sul lato Lcd, Mitsubishi si mantiene
fedele alle diagonali di 15 e 18 pollici ma inserisce nei propri
monitor un chip che permette una regolazione più sofisticata dei
parametri e, soprattutto, del colore.
Il segmento videoproiettori si apre ai prodotti ultraportatili, ossia
inferiori ai 3 Kg. Sono tre i nuovi modelli a peso contenutissimo,
due con risoluzione Xvga e uno con risoluzione Svga.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here