Un rete di rivenditori office per Mpf

Si chiama MPrinter il progetto che coinvolge, a oggi, 63 rivenditori specializzati su Hp. Ma l’azienda vende anche prodotti Canon

Se piccolo è bello, nel mondo degli affari chi è “grosso” qualche vantaggio in più dovrebbe averlo.  È noto, infatti, che un operatore con una certa massa critica può farsi ascoltare più facilmente dai propri interlucori. Secondo questa logica è nato un progetto da parte di Mpf, azienda che si rivolge alle piccole e medie imprese per la vendita di prodotti Hp e Canon.
Mpf, che ha alle spalle una lunga storia nel settore dell'Office Automation e nell'It (Domenico Pisani, uno dei soci, è l'uomo di Pisani Distribuzione ceduta nel 2002 a Esprinet, ndr), ha fatto una scelta di qualità e specializzazione: è diventato Canon Business Partner e Hp Preferred Partner. Per il primo brand vende tutto il catalogo Business e le soluzioni integrate per l'acquisizione, l'archiviazione e la stampa dei documenti, fino ai grandi formati, oltre ai servizi It, alla consulenza e alla progettazione. Anche per Hp vende l'intera gamma dei prodotti, per i quali ha conseguito tutte le certificazioni richieste dal Vendor, per far parte del “gotha” dei Preferred Partner.

Ed è proprio in funzione di questo che l'azienda ha dato vita al progetto MPrinter. «Avevamo bisogno di fare massa critica partendo dal presupposto che “l'unione fa la forza”- spiega Domenico Pisani, presidente di Mpf - e così abbiamo fidelizzato una rete di Rivenditori Office, oggi 63, legati a noi da un contratto di affiliazione. Sono realtà autonome, ma come noi mirano alla  crescita professionale e, attraverso la  formazione,  specializzarsi sulle soluzioni e sui prodotti professionali». A questa rete, l'azienda chiede l'acquisto di un minimo di 24 stampanti multifunzione professionali, ma soprattutto la partecipazione a corsi di formazione. «Gli MPrinter - precisa il presidente - hanno il vantaggio di essere riconosciuti da un marchio (Mprinter) ed essere facilmente identificati come professionisti della stampa e delle soluzioni, oltre a godere di benefici in termini di prezzi, promozioni e rebate. Conoscono, infine, il mercato locale delle Pmi, le quali necessitano di strumenti per migliorare la produzione delle copie a costi contenuti. Per tutte queste ragioni, pensiamo che una rete di rivenditori locali, fidelizzati e specializzati risponda bene a queste richieste». L'obiettivo è di arrivare a 160 MPrinter entro il 2010.

Ma i progetti dell'azienda per il mercato dello Small and Medium Business non finiscono qui. Total Service è “un servizio che consente di risparmiare sul costo delle stampe prodotte e migliorare la gestione del flusso documentale aziendale, senza alcun investimento”, come recita la brochure che pubblicizza questa nuova iniziativa. «Il servizio nasce nell'ambito del noleggio dei nostri prodotti e consente al cliente di pagare per quello che stampa. Per ora si tratta di un progetto pilota, realizzato con Ainm (Associazione Imprenditori Nord Milano). Ai soci diamo macchine in comodato d'uso e pagano sulla base del numero di copie che effettivamente stampano. Continueremo a lavorare in questa direzione - conclude Pisani - promuovendo la cultura del noleggio e rendendo questo tipo di servizio sempre più adeguato ai reali bisogni delle Pmi».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome