Un nuovo motore di instradamento per Cisco Catalyst

Cisco ha annunciato una nuova versione del software di instradamento per la sua famiglia di switch Catalyst 8500. Si chiama Atm Router Module (Arm) II e consente di accentrare su una singola piattaforma le funzioni di commutazione di pacchetto e di cel …

Cisco ha annunciato una nuova versione del software di instradamento
per la sua famiglia di switch Catalyst 8500. Si chiama Atm Router
Module (Arm) II e consente di accentrare su una singola piattaforma
le funzioni di commutazione di pacchetto e di cella di Layer 3. Arm
II supporta uno spettro più ampio di standard di incapsulamento
rispetto alla precedente versione Arm I. Entrando in maggior
dettaglio, Arm II supporta la creazione di circuiti virtuali
commutati (Svc) per Rfc 1482, la normativa per l’incapsulamento
multiprotocollo su Atm, e per Rfc 1577, il metodo per la "classica"
modalità di trasporto Ip su Atm. Le nuove funzionalità software sono
state implementate per facilitare ulteriormente le procedure di
configurazione e gestione e rimuovono la necessità di specificare in
modo esplicito i percorsi di destinazioni nell’ambito di una stessa
rete o tra reti diverse. La conseguenza è anche una maggiore
scalabilità e disponibilità generale dei servizi. Tra le altre
caratteristiche di Arm II troviamo l’integrazione delle cosiddette
liste di controllo di accesso (Acl) con una capacità totale di
250.000 voci nelle tabelle di instradamento. In precedenza questa
caratteristica era prevista solo per gli altri moduli Catalyst 8540,
come il modulo Gigabit Ethernet. In futuro Cisco pensa di aggiungere
ulteriori novità aghli 8500, tra cui l’Mpls, le funzionalità Vpn e
l’interoperabilità tra Ip e le classi di servizio Ip.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome