Un nuovo big della distribuzione in Europa

Il gruppo belga Econocom ha lanciato un’Opa amichevole sul rivenditore francese Infopoint, mettendo le premesse per la creazione di una nuova entità europea dal valore superiore al miliardo di euro. In concreto, l’operazione si completerà …

Il gruppo belga Econocom ha lanciato un'Opa amichevole sul
rivenditore francese Infopoint, mettendo le premesse per la creazione
di una nuova entità europea dal valore superiore al miliardo di euro.
In concreto, l'operazione si completerà con uno scambio azionario
alla pari, che porta a un valore di acquisizione pari a 33 milioni di
euro.
Le indiscrezioni sull'avvicinamento fra le due aziende sono circolate
già verso la fine dello scorso anno, ma le parti assicurano di aver
deciso in fretta. Il segretario generale di Infopoint, Philippe
Dujardin, ha spiegato l'operazione con la "necessità di
presentarsi a clienti e fornitori con una diversa massa critica"
.
Fondata agli inizi degli anni Ottanta, Econocom realizza oggi il 70%
del proprio giro d'affari nei servizi legati alla distribuzione,
soprattutto con la locazione evolutiva. Il restante 30% deriva dai
negozi. Il Benelux assorbe il 32% delle vendite, seguito da Francia
(26%) e Germania (25%). Infopoint, invece, si è fatta largo in
Francia grazie al machio Hp. I servizi rappresentano oggi solo il 16%
del fatturato. Con questa fusione, nasce un gruppo che dovrebbe
posizionarsi al secondo posto in Europa nel campo della distribuzione
informatica, alle spalle dell'inglese CompuaCenter, che vale oggi 3
miliardi di euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome