Un macro virus all’attacco di StarOffice e OpenOffice

Stardust si può insinuare in un documento di testo. Non veicola codice maligno ma punta a un sito con immagini per adulti

Un cracker ha realizzato il primo macro
virus
che colpisce i PC che abbiano installato
OpenOffice oStarOffice, secondo quanto
rilevato da Kaspersky. Il virus, denominato
StarOffice.Stardust.A, è scritto con una variante del
linguaggio di programmazione BASIC utilizzato in StarOffice e OpenOffice
(StarBasic) e utilizza le macro per attaccare la suite.


Finora, il macro virus non rappresenta un vero pericolo, poiché si tratterebbe di un
codice proof-of-concept, ovvero scritto a semplice dimostrazione
della sua esistenza e possibile pericolosità. Stardust, infatti, non
veicola malware, ma solo un'immagine per adulti collegata tramite link a un
computer già infetto.


Il macro virus si insinua all'interno di un documento StarOffice che utilizza
le macro, per infettare un template: quando un utente apre un
documento colpito da Stardust, qualsiasi documento di testo
StarOffice con estensione .sxw, o
template del documento con estensione .stw
verrà infettato. Al lancio di uno di questi documenti, appare
un'immagine per adulti ospitata su un server tripod.com.


I virus che attaccano le applicazioni dei
word processor
sono tornati alla ribalta, dopo
la scomparsa dei macro virus nel 2000; recentemente, molte società
hanno denunciato attacchi veicolati grazie a una falla in Microsoft Word
per compromettere il sistema Windows e installare un software in grado di
permettere accesso remoto al sistema.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here