Un Kilometro rosso tutto high tech

Inaugurato il parco scientifico e tecnologico nei pressi di Bergamo

Per gli automobilisti che percorrono la Milano-Venezia è ormai una presenza familiare. Il Kilometro rosso, inaugurato il 12 maggio alla presenza di Prodi, Luca di Montezemolo e dell'amministratore delegato di Brembo Alberto Bombassei, spicca infatti in mezzo alle imprese e centri commerciali che costeggiano quel pezzo di autostrada.

Ma non risalta solo per il colore. Il parco scientifico-tecnologico è un esempio concreto di cosa significa fare innovazione in Italia. Nell'area che equivale a una sessantina di campi di calcio Brembo ha aperto il nuovo Centro ricerche e sviluppo e a regime ed entro sei-otto (quando saranno ultimati i 25 edifici che fanno parte del parco) saranno circa tremila i tecnici ricercatori che affolleranno il Kilometro rosso.

Mille metri di tecnologia dove oltre a Brembo è presente l'Istituto Mario Negri, ma dove ci sarà spazio anche per l'Università di Bergamo e per piccole e medie imprese specializzate nell'innovazione.
La logica è quella della Silicon Valley o dei nostri distretti. Concentrare in un unico luogo saperi e conoscenze tecnologiche di vario tipo per cercare la contaminazione e fare sì che tutto questo si diffonda e dia luogo a ulteriore innovazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here