Ultra 30, l’ ammiraglia 3D di Sun

“Destinata ai “”classici”” ambienti Cad, Eda e di sviluppo software, la nuova macchina della societ` rappresenta il top della gamma monoprocessore.Viaggia a 250 e 300 MHz e l’Os, a 64 bit, e ancora Solaris 2.5.1. Fa la comparsa il bus Pci.”

La nuova workstation Ultra 30 si inserisce esattamente a metà
dell'esistente offerta di workstation Sun, lasciando nella parte bassa del
tabellone, le monoprocessorre SparcStation 5 e Ultra 1 (per i progettisti),
e nella parte alta i modelli multiprocessore Ultra 2 e Ultra 4000 per i
cosiddetti analisti. Con un solo processore, un UltraSparc 2 a 250 o 300
MHz, La macchina costituisce quindi la testa di ponte dei modelli "mono",
ma ha un carico di tecnologia che rappresenta lo stato dell'arte in fatto
di workstation tecniche Unix. La tecnologia del processore, infatti, è a
0,35 micron e l'alimentazione interna è di 2,2 Volt, circostanza, questa,
che ne incrementa le potenzialità tenendo costante la dissipazione di
calore. Alla cache interna di 16 + 16 Kb se ne associa una esterna di 1 Mb,
nel modello a 250 MHz, e di 2 Mb in quello da 300 MHz. Valente playmaker
delle operazioni è il crossbar, una sorta di bus in tutto simile a quello
dei supercomputer che coniuga le operazioni del processore, della memora e
del comparto grafico, e lo fa ad alta velocità (con un picco di1,6 Gb al
secondo e di 1,3 Gbps nel caso di esecuzione contemporanea di tutte le
funzionalità). Novità è anche il bus locale, che, strano a dirsi, è
Pci. In
totale la Ultra 30 ha 4 slot, di cui tre su un canale a 33 MHz e uno sul
canale a 66 MHz. La scheda grafica, la Creator 2, dispone di una 3D Ram (da
5 o 15 Mb), ma grazie a due graphic floating point unit del processore (con
34 istruzioni, in stile Mmx) la macchina è in grado di acquisire anche
parte dei 128 Mb della Ram. I prezzi delle Ultra 30 variano da 46 a 57
milioni di lire.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here