Ue: il caricatore universale per i cellulari è quasi realtà

Presentate alla Commissione Europea le specifiche per l’adozione dei connettori micro-Usb come standard per ricaricare i dispositivi mobili.

Dopo l'intesa siglata nel mese di giugno 2009 è arrivato il momento di spingere sugli aspetti attuativi che dovrebbero portare all'adozione di caricatori universali nei telefoni cellulari.
E così nei giorni scorsi i 14 principali produttori di device mobili hanno presentato alla Commissione Europea i dettagli che preludono all'integrazione di connettori universali nei loro dispositivi.

Tra i firmatari dell'accordo aziende come Samsung, Apple, Nokia e Research in Motion, che si sono accordati per l'adozione del formato micro-Usb, già ampiamente in uso in un numero significativo di modelli di telefoni attualmente in commercio.
E se Apple si dichiara intenzionata a continuare a utilizzare il suo connettore per gli accessori, altri player, pur non avendo firmato l'accordo in partenza, già si stanno adeguando al nuovo standard.

Secondo Antonio Tajani, Commissario europeo per l'Industria e l'Imprenditoria, i primi telefoni con caratteristiche in linea con il nuovo standard dovrebbero entrare in commercio all'inizio del prossimo anno.
Il commissario ha sollecitato i produttori di telefoni cellulari a una veloce adozione, sottolineando come la scelta di un connettore universale non sia solo segno di attenzione nei confronti dei consumatori, ma risponda anche a criteri di rispetto ambientale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here