Home Cloud Ubuntu Pro, le nuove virtual machine su Google Cloud

Ubuntu Pro, le nuove virtual machine su Google Cloud

Google, in collaborazione con Canonical, ha annunciato la disponibilità generale delle immagini Ubuntu Pro su Google Cloud.

Questa nuova offerta fornisce ai clienti della piattaforma cloud un’esperienza Ubuntu migliorata, una copertura di sicurezza più estesa e l’integrazione con le funzionalità di Google Cloud.

Google Cloud ha lavorato in partnership con Canonical per rendere ancora più facile per le aziende che hanno pienamente abbracciato l’open source, garantire la sicurezza e la conformità per i loro carichi di lavoro più mission-critical ed enterprise.

Con Ubuntu Pro su Google Cloud, le aziende hanno ora accesso a caratteristiche quali: dieci anni di aggiornamenti di sicurezza. Canonical supporta infatti Ubuntu Pro per 10 anni con security update e un percorso di upgrade garantito.

Poi: certificazione FIPS e CC-EAL2. Ubuntu Pro include componenti che soddisfano i requisiti di entità come FedRAMP, HIPAA, ISO e PCI. Ubuntu Pro offre inoltre una copertura di sicurezza all’open source: protegge i carichi di lavoro open source più importanti tra cui MongoDB, Apache Kafka, Redis, NGINX e PostgreSQL.

Ancora: la disponibilità multi-versione. Le immagini Pro sono disponibili per le tre distribuzioni più popolari di Ubuntu Server: 16.04 LTS, 18.04 LTS e 20.04 LTS. Con la funzione di Kernel Livepatch le patch del kernel sono applicate immediatamente, senza dover riavviare le VM.

I profili CIS e DISA STIG opzionali permettono di scegliere tra due profili principali per rafforzare il proprio ambiente sulla base dei benchmark del settore.

Infine, c’è il vantaggio di un modello di pricing basato sul cloud. Ubuntu Pro non richiede un contratto e i prezzi seguono il costo del computing sottostante a seconda del tipo di istanza.

Ubuntu

La disponibilità delle immagini di Ubuntu Pro, ha sottolineato Google Cloud, è particolarmente importante per i clienti di Ubuntu 16.04 LTS che desiderano la extended security maintenance  (ESM) per le proprie macchine virtuali, ma che non vogliono aggiornare immediatamente alle versioni Ubuntu 18.04 LTS o Ubuntu 20.04 LTS. ESM è infatti incluso in Ubuntu Pro 16.04.

I clienti possono spostare i loro carichi di lavoro dalle istanze VM Ubuntu 16.04 LTS alle istanze Ubuntu Pro 16.04 per continuare a ricevere l’ESM e tutti i vantaggi prima descritti, senza dover testare le proprie applicazioni su una nuova versione del sistema operativo.

Iniziare a usare Ubuntu Pro su Google Cloud è tutto sommato semplice: ora è possibile acquistare queste immagini premium direttamente da Google Cloud selezionando Ubuntu Pro come sistema operativo direttamente dalla Google Cloud Console.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php