Home Digitale Twitter lancia servizi in abbonamento: arrivano i Super Follow

Twitter lancia servizi in abbonamento: arrivano i Super Follow

Tempo di rinnovamento in casa Twitter:  la società ha condiviso i primi dettagli sul suo primo prodotto a pagamento, una funzionalità chiamata “Super Follow“. Sebbene Twitter non abbia ancora condiviso dettagli precisi di questa nuova feature, è già noto che i sottoscrittori di un abbonamento mensile potranno in questo modo supportare i propri beniamini in modo non dissimile a quanto avviene con Patreon, ricevendo in cambio gadget esclusivi e contenuti speciali. Twitter non ha ancora neppure rivelato le tempistiche relative all’introduzione del Super Follow.

Grazie agli screenshot condivisi da Twitter, possiamo vedere quindi una funzione che consente agli utenti di Twitter di iscriversi ai loro creatori preferiti per un prezzo mensile e guadagnare alcuni vantaggi solo per gli abbonati, tra cui contenuti esclusivi, newsletter riservate agli abbonati, accesso alla community,  offerte e sconti e un” badge sostenitore “per gli abbonati stessi.
I creatori del programma saranno anche in grado di pagare tramite paywall alcuni media condivisi.

super follow

L’introduzione di paywall nel feed di Twitter potrebbe cambiare drasticamente i meccanismi del servizio. Twitter è stato piuttosto conservatore nel corso degli anni nella creazione di funzionalità destinate a singole classi di utenti.
Le funzionalità incentrate sui creator create per una rete che ospita già così tanti creatori potrebbero essere una grave minaccia per servizi come Patreon, che sono in gran parte spuntati a causa degli strumenti di monetizzazione poco brillanti disponibili dalle grandi piattaforme social.

L’altro importante annuncio della società  è stata la presentazione di “Communities“, un prodotto che sembra pensato per competere con i gruppi di Facebook ma che probabilmente fornirà anche alle reti “Super Follow” un luogo per interagire con i creatori in stretta collaborazione. Twitter ha inoltre svelato i  i primi dettagli su una “safety mode” che consentirà agli utenti di bloccare automaticamente e disattivare gli account offensivi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php