Tutto quello che bisogna sapere su ICT TRADE 2002

Che cos’è? Una manifestazione dedicata ad aziende che si vogliono incontrare per creare business in partnership. Si tratta di una fiera?No! Ict Trade non è una fiera. Nessuno espone prodotti o tecnologie: è una sorta di business-meeting-club. Quando? I …

Che cos'è?
Una
manifestazione dedicata ad aziende che si vogliono incontrare per creare
business in partnership.


Si tratta di una fiera?
No! Ict Trade non è una fiera.
Nessuno espone prodotti o tecnologie: è una sorta di business-meeting-club.


Quando?
Il 12, 13 e 14 giugno 2002.


Dove?
Nei saloni
espositivi di Ferrara Fiere.


A chi si rivolge?

A due categorie di operatori:
1) ai produttori di beni e servizi di
It e di Tlc e di Internet che operano o intendono operare attraverso il trade.

2) agli operatori del trade: distributori, corporate dealer,
Var, system integrator, Isp, Asp che vogliono attivare nuovi rapporti
commerciali con i vendor.


Chi la organizza?
La società di ricerca Sirmi in
collaborazione con la Fiera di Ferrara e con le riviste Computer Dealer &
Var, Reseller Business e il portale 01net.


Ci sono altri partner?
Ict Trade è patrocinata dal
Comune di Ferrara, dalla Camera di Commercio di Ferrara, dalla Fondazione Cassa
di Risparmio di Ferrara, dalla Fiera di Bologna, e dall'Università di Ferrara.


Quali e quante aziende dovrebbero partecipare?
Ict Trade
si propone di allestire spazi di incontro per 80 vendor. Quattro “special area”
saranno dedicate ad altrettanti sponsor istituzionali. Si prevedono 400 aziende
del trade. Il tutto per un totale di circa 1.100 visitatori tra professionisti e
manager dei produttori e personale dei canali indiretti. Un target altamente
qualificato per fare in modo che gli incontri siano il più possibile
“concreti”.


In cosa consiste la parte convegnistica?
Mercoledì 12
giugno alle ore 14.00 avranno inizio i lavori di Ict Trade con un convegno di
apertura al quale parteciperanno i massimi rappresentanti del mercato
dell'information e communication technology, vendor e aziende utenti che
porteranno la loro testimonianza, le loro richieste e le loro critiche al
sistema di fornitura dell'It. Il giorno 14 alle ore 16.00 Ict Trade sarà invece
chiuso da una tavola rotonda nella quale si farà un bilancio conclusivo dei
lavori.


Ict Trade è a pagamento?
Le aziende produttrici che
desiderano disporre di un salotto per gli incontri potranno acquistare il
servizio per la cifra di 7.500 euro tutto compreso (spazi + servizio agenda +
albergo, ristorante e bar). Gli operatori del canale che vorranno incontrare i
vendor dovranno prenotare la propria partecipazione anticipando 1.000 euro, che
verranno interamente restituiti alla conclusione della manifestazione.
L'anticipo resterà all'organizzazione nel caso l'azienda non partecipasse
all'evento o non rispettasse gli appuntamenti stabiliti dall'agenda.


Perché tanta importanza al rispetto dell'agenda?
Ict
Trade vuole garantire a ogni partecipante il massimo risultato in termini di
quantità e qualità degli incontri di business. L'agenda tiene conto nella sua
stesura delle esigenze di ciascun partecipante. Ognuno di questi risulta
responsabile verso gli altri e verso l'organizzazione della reale efficacia
della manifestazione.


Come si fa per partecipare all'evento?
Sia che siate un
produttore e volete prenotare uno spazio, sia che siate un operatore del canale
che intende incontrare i vendor e fissare con loro dei meeting, basta chiamare
in Sirmi (Tel 02876541) e chiedere di Elena Losa, che è la persona di
riferimento per progetto Ict Trade. Oppure potete visitare il sito
www.01net.it/ict-trade, dove trovare tutte le informazioni necessarie, con la
possibilità di compilare un form per l'accredito alla manifestazione.


Quali servizi sono offerti ai visitatori?
A tutti i
visitatori che intervengono, Ict Trade offre il servizio di agenda e di
incontri, la ristorazione all'interno e all'esterno della manifestazione, e una
serie di eventi serali organizzati e patrocinati dalla Città di Ferrara.


Perché a Ferrara?
Perché Ferrara è una città “centrale”
rispetto alle grandi aree di business (solo 2 ore da Milano) ma che può
garantire ospitalità nei pressi della Fiera, parcheggi riservati a disposizione
e servizi di ristorazione programmati in base all'agenda dei lavori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here