Trend Micro previene le fughe di dati

La soluzione, frutto dell’acquisizione di Provilla, offre numerosi strumenti per la formazione dei dipendenti.

Trend Micro ha presentato LeakProof 3.0, la sua prima soluzione per la prevenzione delle fughe di dati, frutto dell’acquisizione di Provilla.
Per lo sviluppo del prodotto, Trend Micro è partita da un assunto di base. la maggior parte delle fughe di dati ha origine all'interno, incidentalmente o volontariamente per mano di utenti abilitati che hanno accesso ai dati residenti sulla rete aziendale.

Per questo motivo, la soluzione integra alert interattivi che consentono agli amministratori IT di definire finestre di dialogo content-sensitive che appaiono direttamente sullo schermo del pc del dipendente. Si tratta di una modalità di comunicazione che consente di educare i dipendenti a gestire le informazioni confidenziali in maniera corretta, rendendoli maggiormente consapevoli circa le problematiche legate alla sicurezza.

Altre novità integrate nel prodotto, il supporto crittografico e una console di gestione riprogettata per semplificare il monitoraggio e l'amministrazione delle policy di sicurezza. Un nuovo cruscotto raggruppa tutti gli eventi critici in tempo reale e fornisce un'analisi istantanea delle attività corporate, mentre una nuova versione scan-only di LeakProof Anti-Leak Agent permette alle aziende di effettuare una rapida scansione a livello endpoint, inclusi i server, per verificare l'eventuale presenza di informazioni confidenziali. Inoltre, il blocco della funzione PrintScreen (PrtSc) previene l'acquisizione e la diffusione di schermate non autorizzate contenenti diagrammi e altri dati sensibili.

La soluzione, disponibile attraverso Provilla e dal primo trimestre del 2008 anche attraverso alcuni canali di vendita globali Trend Micro, supporta Windows Vista, Office 2007 e Yahoo Messenger.

Quanto al prezzo, si parla di 20-50 dollari l’anno per singolo endpoint e singolo server.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here