Tre in uno per Ugs

La crescita del fatturato, il perfezionamento dell’acquisizione di Tecnomatix e il lancio di Solid Edge V17 rappresentano le novità del vendor americano nell’ultimo periodo.

Un miliardo di dollari di fatturato nel 2004 con una crescita del 14% sull'anno precedente.


Questo il dato saliente di Ugs che può vantare un aumento del 10% negli introiti derivanti dalla vendita di software e un +35% per quanto riguarda il collaborative Product development management.

I numeri parlano anche di un utile operativo pari a 200,7 milioni di dollari, con un'impennata del 37% sullo stesso periodo del 2003.

La società attribuisce il successo alla propria capacità di offrire soluzioni Plm a tutto campo in diversi settori d'industria, non solamente nel tradizionale manufacturing.

L'Italia, dal canto suo, non è stata altrettanto brillante ma continua a portare risultati positivi con un +2% sul fatturato del 2003 e un margine lordo del 3% in più rispetto al medesimo intervallo di riferimento. «Sicuramente le difficoltà economiche che hanno colpito duramente il settore manifatturiero ne limitano gli investimenti - spiega Gian Cristoforo Bozano - ma stiamo procedendo con energia anche in direzione di mercati differenti, come possono essere quello della moda e del consumer package goods».

A testimonianza della buona salute di Ugs, che solo un anno fa è stata acquistata da un gruppo finanziario internazionale, la recente acquisizione di Tecnomatix, ora interamente controllata, e destinata a divenire il brand per le applicazioni di digital manufacturing.

Nel cammino comune delle due società è prevista un'integrazione dei team di sviluppo e l'unione delle competenze, anche a livello commerciale per macro aree geografiche, sebbene Tecnomatix manterrà il controllo delle attività di field dal punto di vista nazionale.

Il contatto diretto con la rete dei clienti faciliterà l'integrazione delle due realtà, che, sempre dalle parole di Bozano, vivono «una forte sinergia che deriva anche dal fatto di essere già da tempo partner su molti progetti comuni».

Le novità mensili di Ugs si concludono con il lancio della release 17 di Solid Edge, software di progettazione 3D orientato alla gestione del ciclo di vita dei prodotti nel mercato mid range.

E proprio il Plm continua a essere il cavallo di battaglia del vendor, che sottolinea come le imprese abbiano esigenza di soluzioni integrate e di servizi maturi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome