La trasformazione digitale di Sirti con Lenovo e Sap

Blue Project è un’implementazione basata su due appliance Lenovo ThinkSystem e sulla soluzione in memory Sap S/4HANA con cui Sirti accelera la propria trasformazione e crea un nuovo modello operativo utilizzabile in tutti i rami d’azienda e in tutte le sedi.

Blue Project, che è il pilastro del programma “Sirti Goes Digital” del piano strategico di Sirti, è nato in Sirti per mano del Cio, Vincenzo De Lisi, con tre obiettivi: migliorare la governance e il controllo, incrementare l’efficienza operativa, implementare processi standard attraverso l’intera azienda creando un nuovo Company Model.

Sirti è un’azienda storica italiana: 100 anni di presenza continua nel mondo delle telecomunicazioni, dell’ICT, dell’energia e dei trasporti, 4.400 dipendenti e numerose sedi in Italia, Europa e Medio Oriente.

Con il progetto Blue Project Sirti si aspetta di trasformare l’azienda per avere una migliore gestione del business.

Lo fa, come ha spiegato De Lisi, con la creazione di 380 macro processi, la metà dei quali nuovi, E lo fa anche con l'adeguata formazione: solo il reparto IT di Sirti ha un'età media di 49 anni, va formato al digitale, continuamente, come tutta l'azienda. Nel contesto del progetto sono state erogate 11mila ore di traininng

Macro processi standardizzati

La trasformazione digitale dei processi avverrà attraverso passaggi fondamentali quali un controllo di gestione di dettaglio sui contratti, l’uso di costi e tariffe standard, l’analisi delle varianze di costi e quantità, il confronto dei diversi momenti di pianificazione di un progetto e la gestione integrata della pianificazione operativa assieme alla logistica e agli acquisti.

Dal punto di vista tecnologico l’utilizzo delle due appliance Lenovo ThinkSystem ha semplificato la gestione, permettendo di avere un sistema facilmente scalabile per future necessità con un budget in linea con le aspettative, mentre l’utilizzo di database in-memory Sap Hana ha snellito e semplificato molte analisi dei dati che prima venivano effettuate sul data warehouse.

Quando il progetto sarà concluso, a metà 2019, Sirti avrà completato la propria piattaforma digitale dei processi chiave e potrà pensare a utilizzare modelli evoluti di business intelligence.

Il ruolo di Lenovo e Sap

Nell’implementazione del Blue Project, Lenovo ha garantito a Sirti la certezza dei tempi di implementazione ed esecuzione del progetto, oltre al rispetto del budget e del Tco dell’intero progetto. Dal punto di vista di Lenovo,

Come ricorda De Lisi, la precedente infrastruttura tecnologica di Sirti era basata su diverse soluzioni proprietarie sviluppate oltre 20 anni fa, con complesse architetture batch complicate da gestire, oltre 300 applicazioni, più di 2.000 tabelle da gestire. Unarchitettura non garantiva l’introduzione dei nuovi processi e modelli operativi.

Con le appliance ThinkSystem e la soluzione in memory Sap S/4HANA che sfrutta le caratteristiche real-time del database il progetto è stato articolato in due macro fasi: la prima fase dedicata al disegno dei nuovi processi core dell’azienda e la seconda implementativa e di change management articolata in quattro passaggi, l’ultimo dei quali sarà completato nei prossimi mesi.

Per Alessandro de Bartolo, Country General Manager di Lenovo Data Center Group per l’Italia. “La scelta di Sirti va inquadrata nel contesto delle esperienze maturate da Lenovo nel supportare numerose implementazioni della soluzione Sap S/4HANA nel corso degli ultimi anni".

Per Matteo Losi, Innovation Director, Sap Emea South, “Alla luce della natura articolata di Sirti e della sua distribuzione sul territorio, il tema della semplificazione in real time e dei modelli data driven è per l’azienda il fondamento della trasformazione”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here