Transmeta e Amd collaborano

Advanced Micro Devices ha progettato di affrontare Intel sul mercato Server grazie all’appoggio di uno dei suoi principali avversari. Alcune fonti non ufficiali affermano infatti che Amd sta inviando ai produttori software computer che utilizzano proce …

Advanced Micro Devices ha progettato di affrontare Intel sul mercato
Server grazie all'appoggio di uno dei suoi principali avversari.
Alcune fonti non ufficiali affermano infatti che Amd sta inviando ai
produttori software computer che utilizzano processori Crusoe del
concorrente Transmeta e contengono una versione speciale del software
'code morphing', sempre di Transmeta. I computer sono progettati per
eseguire un programma che simula il prossimo chip server di Amd,
conosciuto con il nome in codice Sledgehammer. Il simulatore
Sledgehammer è cruciale per i piani di Amd per sfondare nel ricco
mercato dei server. Con la simulazione software del chip gli
sviluppatori possono infatti tarare i propri programmi in modo che
possano essere rilasciati quando lo Sledgehammer emergerà
commercialmente nella prima metà del 2002. Amd uscirà anche con una
versione del chip destinata ai sistemi desktop e chiamata ClawHammer.
Sledgehammer è uno dei progetti Amd più ambiziosi. Il processore,
infatti, sarà in grado di processare i dati a blocchi di 64 bit
invece che a 32 come avviene ora nel caso del processore Athlon.
Sledgehammer consentirà inoltre ai Pc di gestire maggiore memoria
rispetto a quella massima consentita agli attuali Pc e server.
L'accordo raggiunto tra le due società può anche essere interpretato
come un riconoscimento ufficiale della validità del software code
morphing di Transmeta. Questo software è infatti in grado di tradurre
le istruzioni scritte per sistemi Amd e Intel in comandi Very Long
Instruction Word (Vliw) che possono essere interpretate dai
processori Crusoe di Transmeta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here