Toshiba con Ibm per i 32 nanometri

Un’intesa per ridurre i costi associati alle attività di ricerca e sviluppo.

Toshiba ha reso nota nella giornata di ieri l’intenzione di entrare a far parte di un gruppo di lavoro guidato da Ibm e dedicato allo sviluppo di chip in tecnologia a 32 nanometri.

Del gruppo di lavoro fanno parte anche Amd, Samsung Electronics, Chartered Semiconductor Manufacturing, Infineon e Freescale, uniti con l’obiettivo di ridurre i costi associati alla ricerca e allo sviluppo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here