“Tira su la Clèr” per fare impresa in periferia

L’iniziativa del Comune di Milano rende disponibili 13 spazi inutilizzati e 900 mila euro per sviluppare nuove imprese e incentivare il commercio di vicinato.

Per
promuovere lo sviluppo
d'impresa, incentivare il commercio di vicinato
e portare a nuova vita 13 spazi oggi
inutilizzati nella periferia
di Milano, è nata Tira
su la Clèr
.

Attraverso
questa iniziativa, il Comune mette a disposizione 900 mila euro (in
parte come contributo e in parte come credito agevolato) a favore di lavoratori autonomi, artigiani,
piccoli imprenditori indipendenti, cooperative e microimprese
,
che apriranno la propria attività nei 13 spazi a disposizione in via Boifava,
via Giovanola e via Santa Teresa (zona Chiesa Rossa); via Amoretti e via
Capuana (zona Quarto Oggiaro); via Padre Monti (zona Niguarda). Oltre all'incentivo economico, lo spazio
sarà assegnato con canone abbattuto fino al 90% per i primi cinque anni.

Una formula virtuosa, grazie alla quale sono già state assegnate 5 unità
immobiliari a imprese e cooperative in zona Famagosta e Chiesa Rossa. Sono 130,
invece, i lavoratori che hanno scelto di avere accesso al voucher fino a 1.500
euro messo a disposizione da Comune e Camera di Commercio di Milano per chi
sceglie uno dei 24 spazi accreditati per la diffusione del co-working.

Il termine ultimo per presentare la domanda è il 9 dicembre  2013.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome