Ti stimo, mercato

Le previsioni sulla digital economy sono un film già visto, con finale non a sorpresa.

L'entusiasmo dei social network è contagioso. Fra le varie cose capita di incrociare su Twitter lanci e rimbalzi di stime, previsioni, vaticinii circa la portata di questa o quella tendenza destinata ad alimentare l'economia digitale.

Niente di nuovo: le società di analisi hanno sempre fatto questo mestiere.
Solamente che in passato non hanno avuto a disposizione questa grancassa, che come risultato produce un auto convincimento collettivo.
Fattore momentaneo, forse, ma rimane il fatto che la predizione sedimenta.

C'è un che di positivo in questo e sta nell'alimentare un sentiment ottimista che male non fa.
Ma viene umanamente da chiedersi se sarà tutto vero e se le basi su cui si fondano le previsioni non saranno soggette a cambiamenti repentini.
Questa settimana l'autorevole Boston Consulting Group, quello che coniò la matrice della strategia aziendale, si è lanciato nel quantificare in 4.200 miliardi di dollari il valore dell'economia digitale nel 20 più grandi paesi della terra da qui a quattro anni.
Gli ha fatto eco la Commissione europea, prevedendo 16 milioni di posti di lavoro tecnologicamente qualificati in Europa entro il 2020.

Stime, appunto.

Se una cosa la persistente crisi economica dovrebbe aver insegnato a tutti è che la spugna del reale è più efficace di qualsiasi detergente nello sgombrare le lavagne degli aruspici dalle analisi predittive.
Agisce senza chiedere il permesso e senza premurarsi di confrontarsi con i propugnatori di numeri.
Lo fa e basta.

Sta a noi, se del caso, riprenderli in mano e calcolare il cosiddetto delta.
Un'operazione, peraltro, di retroguardia.

Meglio, allora, pur accogliendole, ponderare le valutazioni di volta in volta fornite, dandogli il giusto peso e la ridondanza che il fluire economico detta. Confrontarle con la propria realtà, quella più vicina, per esempio, potrebbe essere un ottimo esercizio e non di stile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here