Texas Instruments vuole standard aperti

Il chairman della società americana esprime la sua opinione sul futuro della telefonia mobile e degli standard da adottare

14 gennaio 2003 L’accesso a Internet nel
prossimo futuro sarà effettuato principalmente attraverso un terminale mobile: è
questa l’opinione di Tom Engibous chairman di Texas
Instruments
. Opinione condivisa anche da molti altri operatori del
settore della telefonia mobile, ma che solleva dei problemi per quanto riguarda
la tecnologia e gli standard da adottare.
Secondo Engibous le aziende che
operano in questo settore devono aumentare le collaborazioni, sia per l’hardware
sia per il software, perché la creazione di strutture chiuse danneggerebbe il
mercato, mentre la telefonia mobile richiede sistemi e standard aperti.

Texas Instruments partecipa a questo mercato con un ruolo da protagonista,
infatti, è uno dei maggiori produttori di Dsp (Digital Signal
Processor)
che vengono installati su moltissimi dispositivi
elettronici, dai telefoni ai Pda, passando per apparati di rete. Parlando del
futuro dell’elettronica, Engibous ha previsto che presto ci potrebbe essere una
generazione di apparecchiature con una tecnologia in grado di ricaricare le
batterie utilizzando il calore umano.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome