Texas apre i “suoi” telefonini alle reti Edge

In arrivo chipset Tcs3500 volto a consentire ai costruttori di sviluppare rapidamente il progetto di un nuovo smartphone e Pda indirizzato al network che fa da ponte tra Gsm/Gprs e Umts

26 gennaio 2004 Texas Instruments renderà
disponibile entro il primo trimestre del 2004 i primi sample del chipset
Tcs3500
, che è pensato per consentire ai costruttori di smartphone e
Pda di realizzare prodotti per le reti Edge. Queste ultime, lo
ricordiamo, offrono una maggiore velocità di Gsm e Gprs ma non raggiungono i
livelli permessi dall'Umts.


L'idea di Texas è quella di fornire non solo un semplice dispositivo hardware
ma un vero e proprio "reference design" che include tool
software e linee guida per la creazione della scheda madre e su cui basarsi per
sviluppare rapidamente il progetto di un nuovo telefono cellulare. Inoltre, tale
reference design" permette di supportare un ampia gamma di sistemi operativi:
Microsoft Windows Mobile, Symbian, Linux e Palm OS.


Il nuovo Tcs3500 si pone in diretta competizione con il Pxa800ef di Intel,
chipset dedicato anch'esso all'impiego in reti Edge. Quest'ultimo, a differenza
del prodotto di Texas, ha un'architettura integrata e quindi dispone al suo
interno già della flash memory.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here