Tablet: Android quasi doppia iOS

Nella partita a tre tra Android, iOS e Windows, il gioco è in mano ai primi due sistemi operativi. Tra i player, Apple è sempre prima, ma Samsung, Asus e Lenovo hanno ingranato la quarta.

È cresciuto del 68 per cento rispetto al 2012 il mercato mondiale dei tablet nei dodici mesi del 2013.
Si parla infatti di quasi 195,5 milioni di unità vendute, contro i 116,3 milioni dell'anno precedente e di un mercato ormai saldamente imperniato su tre e solo tre sistemi operativi.

La parte del leone, va da sé, spetta ad Android che in 12 mesi non solo scavalca iOs, ma di fatto lo doppia: nel 2012 i tablet con a cuore il sistema operativo promosso da Google erano poco più di 53,3 milioni in tutti il mondo, pari a una share del 45,8 per cento; lo scorso anno sono saliti alla soglia dei 121 milioni, con una share vicina al 62 per cento.
Apple, di converso, passa da 61,4 milioni, di unità, pari al 52,8 per cento del totale, a 70,4 milioni pari al 36 per cento secco di share.
Esplosiva la crescita di Windows, con le percentuali a tre cifre tipiche del new entrant: da 1,1 milioni di unità raggiunge i 4 milioni, raddoppiando la share dall'1 per cento secco al 2,1 per cento.
In assoluto declino tutte le altre proposte, ormai attestate a qualche decina di migliaia di unità, per una share inferiore all'1 per cento del mercato totale.

I trend sono chiari.
Nel 2013 si è assistito alla crescita della domanda di dispositivi di fascia più bassa e dal costo più contenuto: un fenomeno che da un lato ha stimolato la crescita delle vendite di dispositivi Android, dall'altro ha in qualche misura ”relegato” - ci si consenta il termine - l'offerta Apple alla fascia e alla gamma più alta del mercato, composta da utenti altospendenti.
Siamo in una fase di commoditizzazione, rileva Gartner, che nel contempo guarda al 2014 come all'anno della differenziazione: sarà compito dei vendor focalizzarsi meglio e maggiormente sulla user experience e sul valore dell'ecosistema.

Per quanto riguarda i vendor, il palmares spetta ancora a Apple, che naturalmente detiene tutti i 70,4 milioni di dispositivi venduti, seguita da Samsung, che passa da 8,5 a 37,4 milioni di unità, con una share che supera ormai il 19 per cento, grazie all'ampliamento della sua offerta Galaxy.
Bene anche Asus, che passa da 6,2 a 11 milioni di dispositivi, mentre Amazon procede a passo costante passando da 7,7 a 9,4 milioni di unità. La presenza di altri competitor sulla fascia low price del mercato riduce un po' la sua presa sul mercato globale, tanto che la share passa dal 6,6 al 4,8 per cento.
Ottima la prestazione di Lenovo, che da poco più di 2 milioni di pezzi del 2012 passa a 6,5 milioni, conquistando una share del 3,3 per cento.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome