Home Cloud Synology C2, il cloud che mette i dati al sicuro: la nostra...

Synology C2, il cloud che mette i dati al sicuro: la nostra recensione

Synology C2 è la piattaforma di servizi cloud dedicata all’interazione con i server Nas prodotti dall’azienda taiwanese, allo scopo di aumentarne le potenzialità e migliorare l’affidabilità della conservazione dei dati delocalizzandoli in modo sicuro nei data center del produttore.

Offre a oggi una suite composta da cinque diversi servizi, costruiti per offrire soluzioni a utenti privati e, in modo parallelo, alle aziende. Questi sono C2 Password, C2 Storage, C2 Backup, C2 Transfer e C2 Identity, e li abbiamo testati utilizzando un Nas Synology Ds420+, e che vedremo in dettaglio nel corso di questo articolo, partendo da quelli pensati per individui singoli.

Partiamo con il dire che noi utenti europei possiamo scegliere il data center presente in Germania a Francoforte, rispettoso delle regole della GDPR – ma non solo – e caratterizzato da tempi di accesso più rapidi grazie alla vicinanza geografica; in alternativa, il servizio è disponibile anche localizzato negli Stati Uniti d’America e a Taiwan.

Le password al sicuro

C2 Password offre uno spazio sicuro per memorizzare credenziali di accesso ai siti, insieme a informazioni sui conti bancari, le carte di credito e altri dettagli che è opportuno nascondere da sguardi indiscreti.

I suoi template permettono l’archiviazione dei dati in modo ordinato, così da per-mettere ad esempio il login automatico nel browser grazie a un’estensione gratuita disponibile per Chrome ed Edge; la mancanza di supporto per altri browser, come ad esempio Safari e Firefox, così come l’assenza di app per gli smartphone, riduce parzialmente l’utilità del servizio, soprattutto se paragonato ad altri competitor: questo gap verrà colmato nel 2022, in primis proprio con il rilascio delle app mobile.

synology C2
Il servizio di C2 Password cataloga le informazioni segrete secondo alcune tipologie molto diffuse e garantisce la scrittura libera di informazioni in note protette. Le etichette che possono essere attaccate a ogni elemento sicuro sono molto pratiche per categorizzare ulteriormente le password

La sicurezza viene garantita cifrando i dati end-to-end con crittografia AES a 256 bit, mediante una C2 Encryption Key che viene fatta scegliere all’utente al primo accesso alla piattaforma.

Tale chiave è l’unico strumento con il quale è possibile recuperare i dati, e viene richiesta a ogni sessione prima di interrogare un dato criptato; all’utente è lasciata così la responsabilità di proteggere la chiave e di memorizzarla, essendo lo strumento che gli garantisce di accedere a tutte le altre.

I sistemi di memorizzazione delle password sono ottimi strumenti per ottenere quello che dovrebbe essere obbligatorio in Internet, ovvero l’uso di una chiave di sicurezza differente per ogni servizio al quale si desidera accedere: la memoria umana tende a semplificare e a ricadere in schemi spesso troppo facilmente individuabili, e le password vengono periodicamente rubate dai vari servizi che usiamo: una password complessa e diversa per ogni sito rende molto più complessa la vita ai malintenzionati. C2 Password offre un tool per la creazione di parole casuali difficilmente indo-vinabili anche con attacchi a forza bruta, caratterizzate dal poter contenere lettere, simboli e numeri.

Il servizio è oggi disponibile gratuitamente solo per account personali; sul sito viene già indicato come disponibile prossimamente un account dotato di 6 membri separati, adatto alla condivisione in famiglia grazie anche alla presenza di una cassaforte condivisa fra tutti i membri dello stesso account.

Lo strumento Generatore di Password crea sequenze di caratteri casuali; l’impostazione di base è secondo noi ottimistica, proponendo password di soli 12 caratteri e prive di caratteri speciali; consigliamo di aumentare il livello al massimo, lasciando che sia C2 Password a ricordarsi la password per voi

Documenti condivisi in sicurezza

Il piano gratuito di C2 Password comprende anche una pratica funzionalità per inviare file e documenti in forma protetta verso destinatari non necessariamente iscritti al servizio, caricandoli nel servizio ed inviando un link ai destinatari.

Il servizio ricorda WeTransfer, pur limitato a soli 100 MB per invio: il vero vantaggio consiste nella crittografia end-to-end che protegge i contenuti del trasferimento da sguardi indiscreti, insieme ad alcune funzionalità avanzate come la possibilità di aggiungere filigrane sulle immagini.

C2 Transfer è il servizio premium che completa ed estende tale funzionalità, portando il limite per ogni invio a 20 GB e incrementando anche il nu-mero di trasferimenti contemporanei e di destinatari.

Il servizio, che parte da 9,99 euro al mese per gli utenti singoli e offre piani aziendali multiutente, offre un periodo di prova di 90 giorni che ne permette la valutazione delle sue caratteristiche principali. Molto apprezzata è la funzione che permette di richiedere file ad altre persone: queste ricevono un link dove poter caricare documenti che verranno poi resi disponibili nell’account che ha effet-tuato la richiesta.

Synology C2
C2 Transfer permette di inviare documenti fino a 20 GB ai propri contatti, così come di richiedere loro l’invio degli stessi mediante un link sicuro: questa funzione semplifica la collaborazione a distanza e mantiene i livelli di sicurezza offerti da tutta la piattaforma C2

Synology C2 per tutto il computer al sicuro

C2 Backup è il servizio dedicato alla protezione di interi computer, al momento solo Windows dalla versione 7 in poi. Richiede la sola installazione di un agente di backup su ogni computer che si desidera proteggere, e permette il backup anche di più sistemi in contemporanea, comprese le unità esterne collegate via USB: il discrimine è la quantità di spazio che si desidera dedicare al backup totale, in tagli che partono da 500 GB fino a 5 TB per gli utenti domestici, ancora più ampi per le utenze business. Queste ultime possono impostare il backup in cloud anche di server Windows e di interi account Microsoft 365.

Il software effettua in prima istanza la copia di sicurezza dell’intero computer, procedendo poi con backup incrementali; l’agente di backup permette così la ricostruzione dello stato della macchina a un determinato giorno nel quale è stato effettuato il backup, utile per proteggersi dagli attacchi ransomware e da modifiche impegnative ai contenuti del sistema; il restore può essere eseguito anche per singoli file o cartelle, anche essi secondo vari snapshot.

Synology c2
Il servizio permette la creazione di diversi criteri di backup da applicare a uno o più computer collegati all’account. L’opzione di backup del dispositivo completo è la più prudente, anche se alla lunga può portare a un consumo importante dello spazio di archiviazione che si è acquistato. Tarare al meglio i criteri permette di massimizzare il backup di documenti veramente importanti, mantenendo il costo mensile sotto controllo

Il backup dei Nas

Il servizio C2 di Synology è arricchito da C2 Storage, il prodotto dedicato all’archiviazione dei dati pensata per gli utenti dei loro Nas. Questo servi-zio di fatto offre spazio cloud su cui effettuare l’archiviazione remota dei dati presenti sul Nas, con la particolarità di essere perfettamente integra-to nelle app di DSM, il sistema operativo dei Nas di Synology.

Come molti degli altri prodotti di C2, viene reso disponibile in versioni personalizzate sulle necessità degli utenti domestici e delle aziende. Ai primi è dedicato l’account Basic, disponibile in tagli da 100 GB, 300 GB e 1 TB.

Il costo viene fatturato mensilmente o annualmente e, a differenza della maggior parte degli altri sistemi di storage cloud, è a prezzo fisso, cioè dipende solo dal taglio selezionato e non conteggia operazioni quali il trasfe-rimento dati, evitando così sorprese nella fatturazione.

Con l’account Basic si può utilizzare l’applicazione Hyper Backup dei Nas Synology, uno strumento semplice ed efficace per pianificare la copia dei dati e delle configurazioni delle applicazioni; il processo di creazione di un nuovo job di backup viene guidato con scelte sempre chiare, utili a impostare la cifratura locale, le regole di rotazione dei backup e in generale ogni altro aspetto utile. Impostare C2 Storage come destinazione è molto semplice, in quanto richiede solo di effettuare login con l’account Synology, lasciando impo-stare i parametri al software in automatico.

synology c2
Hyper Backup su DSN nasconde all’utente la reale complessità di un backup, pianificando copie incrementali e verificandone l’integrità periodicamente. Supporta quasi tutti i sistemi di storage cloud più diffusi, compreso giustamente il sistema proprietario C2 Storage

Una funzione molto apprezzata e utile di Hyper Backup è quella che permette la pianificazione di un processo di verifica dell’integrità del backup: il problema di molti archivi è quello di poter garantire poi il recupero completo dei dati nel momento del bisogno, attività che ogni sistemista ben conosce essere soggetta a poter fallire nel momento peggiore. Il controllo di integrità verifica così periodicamente che il backup sul cloud contenga tutti i dati e che questi siano coerenti.

Il piano Advanced offre capacità di spazio maggiori a prezzi definiti, fino a 200 TB; anche in questo caso il costo dipende solo dallo storage e non vengono computati altri parametri di utilizzo del servizio.

Rispetto al piano Basic offre la gestione della deduplica dei dati nel sistema di backup, importante per accelerare l’upload dei dati e ridurre lo spazio occupato online, e il supporto per le cartelle Hybrid Share: queste sono particolari car-telle che vengono mantenute sincronizzate in modo sicuro fra più NAS (fino a 5) anche in siti diversi, mantenendo in cache locale quelli utilizzati più spesso.

synology c2
Hybrid Share è il servizio parte di C2 Storage che permette di montare all’interno del NAS delle cartelle cloud e di gestirne la sincronia automaticamente fra più server

Così come in tutti gli altri servizi di Synology C2, i dati sono sempre criptati end-to-end con protocollo AES-256 e chiavi sicure e conosciute solo all’utente che configura i servizi; chiavi specifiche possono essere utilizzate per ogni cartella Hybrid Share.

Synology C2, la nostra valutazione

Le performance del sistema sono state in generale molto buone durante le nostre prove, eseguite su un Nas DS420+ dotato di hard disk e memoria cache a stato solido M.2; chiaramente, il caricamento iniziale di un’ampia quantità di dati richiede del tempo, lavoro che il NAS è in grado di fare in background.

Abbiamo provato il servizio C2 Storage con il NAS DS420+: sistema a 4 vani con accelerazione della cache SSD su slot M.2, CPU a 2 core e 2 GB di memoria RAM

 

Del sistema Synology C2 ci ha colpito l’integrazione veramente totale con i NAS di Synology del servizio C2 Storage, così come in generale la chiarezza dei piani dei costi, semplici e prevedibili.

Vengono offerti piani di prova senza alcun addebito e senza la necessità di inserire nemmeno la carta di credito per un tempo generoso, che va dai 30 giorni per il servizio di Storage ai 90 giorni per gli altri servizi.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php