Symantec, recovery in pochi minuti

La società ha rilasciato Backup Exec System Recovery 7.0, soluzione che offre il veloce ripristino dei sistemi Windows

Il recovery dei sistemi oggi è ancora una procedura scarsamente eseguita in azienda. Secondo alcune analisi, addirittura l'85% delle macchine sfugge a qualsiasi forma di backup. Eppure il veloce ripristino di un server è importante almeno quanto la protezione dei dati, una criticità con cui va inevitabilmente a braccetto. Per supportare le aziende in un percorso di efficientamento indispensabile per garantire la continuità operativa, Symantec ha rilasciato Backup Exec System Recovery 7.0, una soluzione in grado di offrire il recovery completo dei sistemi Windows in pochi minuti. In particolare, la release introduce il supporto a Vista, alle piattaforme x64 (Em64T e Amd64), un'interfaccia semplificata e la possibilità di costruire il proprio Srd (Symantec recovery disk) aggiungendo schede di terze parti o driver tipici del proprio ambiente.


Backup Exec System Recovery 7.0 offre, inoltre, funzionalità avanzate per Microsoft Exchange, la virtualizzazione e il recovery dei dati. «La nuova opzione Exchange Retrieve - ha puntualizzato Mauro Toson, country presale manager di Symantec Italia - semplifica il recovery dell'applicazione, assicurando il ripristino non solo del server Exchange, ma anche dei singoli messaggi. Inoltre, la nostra soluzione offre una funzione di ricerca in stile Google, denominata Backup Exec Retrieve, che permette ai singoli utenti di ripristinare facilmente file e cartelle. Una funzione simile di ricerca è disponibile anche attraverso l'integrazione con Google Desktop». Per quanto riguarda gli ambienti virtuali, Backup Exec System Recovery 7.0 permette la conversione trasparente dei punti di recovery fisici in formati virtuali, oltre alla conversione dei sistemi virtuali in sistemi fisici su Vmware e Microsoft Virtual Server. Infine, la soluzione offre funzionalità avanzate di gestione centralizzata, garantite da una vista unificata di tutte le attività di backup e recovery, in cui è possibile entrare in drill down per analisi e verifiche approfondite.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here