Sviluppo software e consulenza coniugano Cpm e finance

Soluzioni per il Corporate performance management e, più in generale, per la Business intelligence. Con le suite Easy Finance ed Easy Business, la lucchese Gruppo Servizi si offre come supporto per le imprese medio/grandi.

Know how tecnologico e skill organizzativi. Spesso le aziende chiedono questo mix di competenze al proprio interlocutore It, che deve presentarsi al mercato come sintesi tra software house e società di consulenza. E questo è il profilo che connota Gruppo Servizi, società lucchese, che opera nel settore dei sistemi direzionali in area amministrazione, finanza e controllo di gestione; segmento specialistico all’interno dei software gestionali. L’azienda, che ha come clienti target strutture medio/grandi, ha sviluppato soluzioni proprietarie specifiche per il Corporate performance management nell’area finance relative al consolidamento civilistico e gestionale, al budgeting, al planning economico-patrimoniale e finanziario e al reporting. Anche la Business intelligence rientra tra i filoni oggetto dell’attività di Gruppo Servizi, che si propone come partner per progetti di data warehousing aziendale.


"Fino a circa due anni fa non avevamo partnership con società di consulenza e system integrator - esordisce Marco Pierallini, executive vice president Area Ricerca e Sviluppo di Gruppo Servizi -, ma nel corso del 2004, ci siamo legati ad altri attori del mercato in tre grossi progetti".

La dualità di una suite


Dal punto di vista dello sviluppo del software, Gruppo Servizi propone due suite: Easy Finance ed Easy Business, che si interfacciano con qualunque sistema di base presente in azienda, da Sap ad As/400 e si basano su tecnologia Web o client/server, con database Oracle o Sql. Per il futuro, poi, la casa toscana sta sviluppando (prevista per il prossimo giugno) una soluzione per il bilancio e la segnalazione individuale delle banche, che dovrebbe rientrare in Easy Finance. Quest’ultima, che si rivolge espressamente all’area finance, per il Cpm, è divisa in tre moduli integrati ma indipendenti (Bilancio consolidato, Financial planning, Closing e Control) e sarà resa completamente Web "entro il terzo quarter dell’anno - promette Pierallini -. Per quel periodo, oltre ad aprirsi alla piattaforma Java secondo gli standard Jee, verranno apportati anche dei miglioramenti in termini di funzionalità".


Forte di un approccio trasversale al mercato, la società si focalizza su banche e assicurazioni, "aree che stiamo cercando di sviluppare moltissimo - puntualizza il manager -, cercando di verticalizzare le nostre soluzioni in modo specifico, realizzando, ad esempio, il modulo per la segnalazione di vigilanza a Banca d’Italia, nell’ambito del financial reporting", sul settore farmaceutico, retail, construction e altre ancora.


In realtà, nel tempo, il prodotto si è arricchito di tool, per cui le personalizzazioni che vengono richieste alla società sono limitate.


Per la crescita di Easy Finance, importante è stato il ruolo giocato da Cognos Planning che è stato integrato all’interno del modulo di pianificazione patrimoniale finanziaria. "A noi mancava la componente per la pianificazione economica e strategica - spiega Pierallini -, ma abbiamo con Cognos una partnership tecnologica che prosegue dal 1997". Legame rilevante anche per Easy Business (per il controllo di gestione di business) in ambito general reporting. "Se il cliente non ha operato delle scelte proprie, proponiamo Cognos garantendo l’integrazione - indica il manager -. Se, invece, opera su piattaforme di reporting diverse, siamo comunque in grado di integrarci con tecnologie diverse".


I moduli della suite consentono di creare viste e analisi di dettaglio di alcune righe del conto economico o dello stato patrimoniale di un’azienda in una logica di quadratura. In quest’area Gruppo Servizi affronta progetti di data mart specifici. Per il conto economico, spesso, le righe su cui occorre effettuare analisi sono strettamente legate al business dell’azienda e, quindi, fortemente dipendenti dal settore di appartenenza mentre per lo stato patrimoniale si possono configurare progetti di data mart trasversali, quali, l’analisi dell’aging del credito e del debito.


Easy Business vanta già alcune soluzioni complete per le aziende del largo consumo dove sono stati messi a punto sistemi dipartimentali che coprono la problematica del costing consuntivo e previsionale (Easy Production System), dell’analisi delle vendite a qualunque livello di sintesi/dettaglio, della gestione degli affitti attivi e passivi e del patrimonio immobiliare (Easy Affitti) e della gestione degli sconti e dei premi di fine anno (Easy Royalty).


In settori diversi, invece, Gruppo Servizi si pone come partner per progetti di data warehouse avendo acquisito skill su alcune delle più diffuse soluzioni per la Bi. "Ovviamente, ogni azienda è diversa dall’altra per quanto riguarda le problematiche di business - continua il manager -, mentre quando si parla di bilancio, la tecnica è la stessa. Alcuni moduli sono sostanzialmente standard e non hanno bisogno di personalizzazioni, al limite ricorriamo a dei template che ci guidano nella risoluzione dei problemi del cliente, agendo con delle customizzazioni".

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here