Sun rivela i dettagli di J2ee

Sun Microsystems ha tardato il lancio del proprio cappello nell’anello del "software-as-service", rivelando i dettagli della versione 1.3 del proprio Java 2 Enterprise Edition (J2Ee). La società ha pubblicato dettagli completi di J2Ee, …

Sun Microsystems ha tardato il lancio del proprio cappello
nell'anello del "software-as-service", rivelando i dettagli della
versione 1.3 del proprio Java 2 Enterprise Edition (J2Ee). La società
ha pubblicato dettagli completi di J2Ee, che aumenta il supporto
nativo per l'Xml e introduce un'architettura più consistente, nel
tentativo di far tacere le critiche per la cessione di un supporto
vitale per lo sviluppo Web, ai rivali, in una visione simile a quella
offerta da Microsoft, Ibm, Oracle ed Hewlett-Packard. Alcuni
responsabili della società hanno scelto la strategia Microsoft .Net,
per l'attacco, denominandola "slideware" e affermando che la grande
integrazione di Xml è indirizzata alle realtà dei servizi e delle
applicazioni basate sul Web. Sun afferma di aver integrato la
tecnologia Xml, lingua franca dell'integrazione tra le applicazioni e
i servizi, sottolineando che vi è una certa differenza tra questa e
quella che Microsoft afferma di offrire. Un responsabile
dell'enterprise Java Group di Sun ha affermato anche che la società
ha recentemente lasciato perdere l'iniziativa di Microsoft sul
supporto dell'Xml nei propri linguaggi di programmazione separati,
anche se potrebbe averla minimizzata, mentre la casa di Redmond ha
speso molto tempo di marketing per la competizione, ma senza avere il
prodotto. J2Ee 1.3 aggiunge il supporto per importare, esportare e
tradurre il contenuto Xml; segue le library per aumentare performance
e portabilità; e fornisce una miglior sicurezza e garantisce la
capacità del server. Sun, nel frattempo, nega che la specifica tanto
attesa, Enterprise Java Bean (Ejb) 2.0, parte dell'ombrello J2Ee, sia
in ritardo. Ejb 2.0 è, infatti, attesa per il terzo trimestre del
2001 con la specifica finale e la suite test per J2Ee 1.3. I
cambiamenti in Ejb 2.0 includono un modello comune di query che
permette di semplificare lo sviluppo e di rendere le query più
efficienti tra i differenti application server e i bean.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here