Sun avvicina ActiveX a Java

Sun ha deciso di scendere direttamente sul terreno del "nemico" (in questo caso Microsoft) per seminare il verbo Java anche nel "seminato" di ActiveX. Sono stati annunciati, infatti, JavaBeans Migration Assistant for ActiveX e una v …

Sun ha deciso di scendere direttamente sul terreno del "nemico" (in questo
caso Microsoft) per seminare il verbo Java anche nel "seminato" di ActiveX.
Sono stati annunciati, infatti, JavaBeans Migration Assistant for ActiveX e
una versione preliminare di JavaBeans Bridge for ActiveX, in una tornata
che comprende anche le prime specifiche pubbliche di InfoBus (per la
condivisione dinamica di informazioni fra due o più JavaBeans) e un insiem
e
di partnership con costruttori di dispositivi mobile per l'integrazione di
Personal Java.
JavaBeans, lo ricordiamo, è l'architettura a componenti per blocchi di
codice software precostruito, creata con l'intento di velocizzare l'operato
degli sviluppatori. Il nuovo Migration Assistant converte controlli ActiveX
sotto Windows in componenti Java. Il JavaBeans Bridge, invece, consente ai
componenti Java di lavorare in un ambiente Com, Ole o ActiveX.
Gli accordi stipulati su Personal Java puntano a far comunicare fra loro,
su una rete globale, dispositivi come set-top-box, computer palmari, Web
tv, smart phone o console di giochi. Hanno aderito per ora aziende come
Wind River, Chorus, Microware e WebTv.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here