Suffisso .info, oltre 50mila richieste in un week-end

Afilias, la società che gestisce il nuovo suffisso, prevede l’inserimento nella Rete di altri 250mila nominativi entro la fine di questa settimana

La corsa al suffisso .info cominciata dopo il nulla
osta dato lo scorso 16 novembre dalla Icann (Internet Corporation for Assigned Names and
Numbers) - l'organo che governa la Rete per quanto riguarda la creazione di
nuovi domini e le regole sui protocolli IP - ha dato i suoi frutti.

In un
solo fine settimana sono state 52.245 le richieste per utilizzare il suffisso a
scopo generico, mentre Afilias, la società che gestisce il nuovo suffisso,
prevede l'inserimento nella Rete di altri 250mila nominativi entro la fine di
questa settimana.

Ma nonostante tutto, Roland La Plante, direttore
marketing di Afilias, ha fatto sapere che il numero delle richieste è inferiore
alle aspettative e molta della responsabilità sarebbe da attribuire agli
attacchi terroristici che hanno colpito lo scorso 11 settembre le Torri Gemelle
di New York e il Pentagono.

La maggior parte delle oltre 50mila richieste
sono giunte da parte di società che hanno marchi registrati come Dell Computer,
che ora può far conto anche sull'indirizzo Internet www.dell.info, oltre che sul classico
suffisso come dot.com.

Il secondo round di nomi sarà selezionato
partendo dalle 700mila applicazioni sottoscritte pervenute ad Afilias prima del
termine di scadenza. In caso di duplicazione dei nomi, spetterà alla società
effettuare una scelta di tipo casuale per arrivare a creare 250mila nominativi
unici provvisti del nuovo suffisso.


 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here