Home Digitale Stytch fornisce l’autenticazione passwordless di prossima generazione

Stytch fornisce l’autenticazione passwordless di prossima generazione

Stytch è una società la cui mission è lo sviluppo di soluzioni per l’autenticazione passwordless di prossima generazione.

Secondo il team di Stytch, la user experience e la sicurezza si sono entrambe evolute negli ultimi decenni, ma l’autenticazione è bloccata agli anni ’90, nonostante sia alla base di tutte le interazioni online.

Stytch crede fermamente nella necessità di costruire strumenti e infrastrutture che rendano più facile, più veloce e più sicuro incorporare l’autenticazione nelle app e nei siti web.

Il team dell’azienda è al lavoro per modernizzare i flussi di autenticazione e creare user experience migliori, adottando tecnologie passwordless.

L’approccio tradizionale all’autenticazione – secondo Stytch – ignora gli svantaggi significativi delle password. Il 66% degli utenti riutilizza le password su diversi account, e ciò rappresenta una significativa minaccia alla sicurezza, aumentando le possibilità di violazione.

autenticazione passwordless Stytch

Stytch sottolinea che l’81% di tutte le violazioni su Internet derivano da password deboli o rubate. Allo stesso tempo, gli utenti le dimenticano e le reimpostano continuamente.

Inoltre, quando gli utenti dimenticano la loro password, circa il 75 per cento si arrende e non completa il processo di ripristino. Allo stesso modo, il 46% degli utenti riferisce – riporta ancora Stytch – che l’autenticazione della password “frequentemente” o “molto frequentemente” impedisce loro di completare una transazione online. Ciò costa soldi e tempo sia alle aziende che agli utenti.

Per tutti questi motivi, il futuro dell’autenticazione – nella vision di Stutch – dovrà essere più a misura di consumatore. Inoltre, dovrà fornire agli utenti la possibilità di spostare senza soluzione di continuità i loro dati e le loro credenziali attraverso il web, scegliendo le impostazioni di privacy che si adattano alle loro esigenze.

L’intenzione di Stytch è quella di costruire il futuro dell’autenticazione, sia per le tradizionali applicazioni Web 2 che per una nuova generazione di applicazioni Web 3.

La giovane startup è stata fondata nel 2020 ma già oggi conta più di 3.500 sviluppatori che costruiscono sulla piattaforma Stytch aggiungendo magic link via email, passcode SMS e WhatsApp, connessioni OAuth, inviti one-click per gli utenti e magic link incorporabili nei loro flussi di login e di onboarding.

Oltre che per queste funzioni passwordless core, Stytch ha attirato l’attenzione di aziende di tutte le dimensioni anche per la developer experience semplice e la flessibilità offerta dal suo approccio API-first. Anche alcune aziende Fortune 500 stanno utilizzando questo prodotto, ha sottolineato Stytch.

autenticazione passwordless Stytch

Quella che Stytch offre è un’infrastruttura per applicazioni moderne, che abilita l’onboarding, l’autenticazione e l’engagement per i propri utenti, mediante le API della piattaforma.

Gli SDK di Stytch offrono soluzioni pronte all’uso che, tramite template flessibili che possono essere adattati ai colori, caratteri e logo del proprio brand, permettono di creare facilmente esperienze di autenticazione e onboarding integrate e senza soluzione di continuità, e senza la difficoltà di dover costruire la user interface da zero.

Per un controllo ancora maggiore sulla user experience della propria applicazione, è possibile scegliere l’integrazione API diretta, che considera sia l’esperienza dello sviluppatore che quella dell’utente per garantire flussi di autenticazione passwordless veloci, sicuri e semplici.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php