Starthappy, voi ci mettete le idee, la tecnologia e la comunicazione le fornisce Italiaonline

Al via una nuova iniziativa che entro il 2015 fornirà gratuitamente a 20 start-up per due anni l’equivalente di 100 mila euro in termini di computing e comunicazione.

Si
chiama Starthappy
e nasce come progetto volto a sostenere le iniziative imprenditoriali emergenti
in ambito digitale. A pensarlo è stata Italiaonline, la neonata realtà che da
un mese riunisce tutti i brand e gli asset di Libero e Matrix.

L'idea
alla base è semplice: “Utilizzare la
tecnologia di cui siamo in possesso per fornire risorse gratuite alle start-up
”,
ha affermato l'amministratore delegato di Italiaonline Antonio Converti. Il
quale ha aggiunto: “Il nostro obiettivo è
fornire l'equivalente di 100 mila euro in termini di computing e comunicazione.
In cambio chiediamo soltanto che le start-up utilizzino la nostra tecnologia
”. In particolare, Italiaonline intende "promuovere" il suo servizio di datacenter basato su tecnologia Joyent.

Grazie
alla collaborazione e alla partnership con altri operatori del settore (al
momento i partner sono 18 e comprendono incubatori, aziende, università e
venture capital), tramite Starthappy, Italiaonline intende contribuire alla
creazione di un ecosistema italiano di start-up innovative: “Ne saranno selezionate 20 da qui al 2015 e accompagneremo
ciascuna di queste in un biennio di crescita
”, ha sottolineato Converti.

Da sottolineare
che per poter entrare nel novero delle 20 potenziali start-up è necessario
essere un'impresa privata e non quotata in Borsa, costituita da meno di 3 anni
e avere avuto nell'ultimo anno un fatturato inferiore al milione di euro .

Starthappy
è previsto si sviluppi in due fasi. La prima fase, che ha preso il via in
questi giorni, prevede da parte di ItaliaOnline un supporto concreto alle
startup, attraverso un'offerta integrata di infrastruttura cloud, necessaria e
strategica per la crescita di imprese digitali, e di visibilità attraverso i
portali Libero e Virgilio per accelerarne il go-to market.

Più
avanti, “ci piacerebbe fosse essere entro
l'estate, ma non so se riusciremo
”, ha detto Converti, prenderà il via una
seconda fase che si svilupperà sul modello del “Venture building &
Accelerator” con un focus particolare nel settore editoriale e dell'e-commerce.
In particolare, ItaliaOnline individuerà periodicamente idee innovative da sviluppare in compartecipazione con talenti dallo spiccato spirito imprenditoriale
dando vita a nuove startup. “In questo caso - ha evidenziato
Converti - selezioneremo noi il
management con cui daremo vita a nuove società compartecipate al 50%
”. Ma,
rispondendo a una domanda su quale libertà di movimento che avranno in ambito
commerciale queste nuove società, Converti ha precisato che Italiaonline ne
gestirà il 51%.

Come si diceva, Starthappy al momento
annovera 18 partner. Ma, siccome nasce come piattaforma aperta, con tutta
probabilità vedrà crescere il numero di tali partner, al fine di selezionare
nel modo più oculato possibile le start-up più innovative. Delle 20 previste,
due sono già entrate a far parte dell'iniziativa si tratta di Ondango e
di SportSquare Games. La prima sviluppa soluzioni che permettono alle aziende
di vendere prodotti e servizi direttamente dalla fan page di Facebook (ha
all'attivo oltre 500 clienti a livello globale), la seconda che sviluppa giochi
sportivi a carattere social e a livello mondiale ha oggi 80.000 utenti
registrati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here