SSD

Proponiamo una panoramica di unità di archiviazione SSD esterne e portatili da abbinare ai MacBook Air e MacBook Pro, per i professionisti che si trovano spesso a lavorare in trasferta, ma non necessariamente limitata ai portatili di Apple.

Transcend ESD350C

L’ESD350C di Transcend è una unità SSD portatile, disponibile nelle capacità di 240 GB, 480 GB e 960 GB: grazie alla porta USB Type-C e al supporto per l’interfaccia USB 3.1 Gen 2, può assicurare le prestazioni delle più recenti connessioni per il trasferimento dati, e può essere comunque utilizzato con dispositivi equipaggiati sia con porta USB Type-C che USB Type-A. Oltretutto, sono inclusi nella confezione sia il cavo USB Type-C che un cavo da USB Type-C a USB Type-A. I dati dichiarati dal produttore parlano di velocità di trasferimento elevate: fino a 1.050 MB/s in lettura e fino a 950 MB/s in scrittura. Per quanto riguarda l’aspetto esteriore e funzionale, l’unità ESD350C di Transcend è fornito di un involucro di silicone in finitura blu navy e di un design definito resistente agli shock. L’unità arriva pre-formattata con il file system exFAT ed è compatibile sia con Windows che con macOS. Il software di backup Transcend Elite è compatibile con macOS, Windows e sistemi Android.

Maggiori informazioni sul sito del produttore, a questo link.

SanDisk Extreme Pro Portable SSD

Il ventaglio di capacità dell’SSD portatile SanDisk Extreme Pro è stato di recente ampliato con l’opzione da 2 TB, che si affianca nel catalogo del produttore a quelle da 500 GB e 1 TB. Questa unità veloce e portatile è indicata dal produttore per i professionisti del video e della fotografia, sia per le prestazioni che per la robustezza. Per quanto riguarda la performance, Western Digital dichiara velocità di lettura fino a 1.050 MB/s. Per quel che concerne la robustezza, il produttore sottolinea il design “ruggedized”, con il corpo in alluminio utile sia a proteggere l’SSD che a disperdere il calore generato dall’unità, il rivestimento in silicone per una maggiore resistenza agli urti e il livello di protezione IP55 di resistenza all’acqua e alla polvere. L’unità SanDisk Extreme Pro può funzionare sia con Mac che con Pc e con le connessioni sia USB Type-C che Type-A.

Maggiori informazioni sul sito del produttore, a questo link.

G-Drive mobile SSD R‑Series

G-Technology è anch’esso, come  Sandisk, un marchio da qualche anno di proprietà di Western Digital: si tratta di un brand tradizionalmente legato al mondo Mac, sia dal punto di vista del design e degli standard adottati che della comune focalizzazione sui mercato degli studi e dei professionisti della creatività, del video e della fotografia. Non a caso questo prodotto, come altri di G-Technology, è disponibile anche tramite Apple Store.

Per quanto riguarda l’unità di archiviazione G-Drive mobile SSD R‑Series, è disponibile in tagli da 500 GB, 1 TB e 2 TB di capacità. Si tratta di un dispositivo “rugged” che presenta una resistenza all’acqua e alla polvere di grado IP67, nonché la resistenza alle cadute (da altezze di 3 metri) e allo schiacciamento (450 kg). Il transfer speed dichiarato arriva fino a 560 MB/s e la connettività avviene attraverso la porta USB‑C con interfaccia USB 3.1 Gen 2. Anche il G-Drive mobile SSD R‑Series offre la compatibilità sia con Mac che con Pc, ma in questo caso è per Windows che c’è bisogno della ri-formattazione.

G-Technology offre anche una versione “pro” di questo prodotto, denominata per l’appunto G-Drive Mobile Pro SSD: ha un costo superiore ma fornisce le prestazioni più elevate dell’interfaccia Thunderbolt 3 e arriva a velocità di trasferimento “vertiginose” fino a 2.800 MB/s.

LaCie Mobile SSD

E a proposito di Apple Store, l’SSD esterno portatile LaCie Mobile SSD è un’esclusiva dello store di Apple. Si tratta di un’unità a stato solido comunque compatibile non solo con Mac, ma anche con Windows, e che supporta USB-C e USB 3.0. Arriva a una velocità di trasferimento massima di 540 MB/s ed è disponibile con capacità da 500 GB, 1 TB e 2 TB. In questo caso anche il look si abbina in modo perfetto al MacBook, grazie al design a “taglio di diamante” in colore grigio siderale e al guscio interamente in alluminio.

Ma il catalogo LaCie è molto articolato e diversificato in fatto di dispositivi di archiviazione, anche per lo storage in mobilità. La linea Rugged del marchio, ad esempio, con il suo caratteristico design arancione: alcuni modelli di questa gamma, come ad esempio il Rugged Thunderbolt USB-C, sono disponibili anche con l’opzione dell’archiviazione a stato solido. O come il LaCie Portable SSD, unità portatile USB-C con memoria a stato solido per Mac e Windows.

Maggiori informazioni sul sito del produttore, a questo link.

Samsung Portable SSD T5
e Portable SSD X5 Thunderbolt 3

Il colosso sudcoreano, tra le aziende leader, tra le altre cose, anche nel settore dei semiconduttori, non poteva mancare nel panorama degli SSD portatili, dove è presente non solo con la propria memoria flash, ma anche con prodotti finiti per gli utenti finali. Ad esempio la famiglia Samsung Portable SSD T5 comprende diversi modelli con un ventaglio di opzioni per colore e capacità di archiviazione, il cui range va da 250 GB a 2 TB. Il Portable SSD T5 impiega la memoria flash V-NAND di Samsung e un’interfaccia USB 3.1 di seconda generazione: offre velocità di trasferimento fino a 540 MB/s, in un design tendente al minimalismo, con una struttura monoscocca realizzata interamente in metallo e dai bordi arrotondati. L’unità Portable SSD T5 di Samsung punta sulla leggerezza e sulla compattezza: solo 51 grammi di peso, uno spessore di appena 10,5 mm e dimensioni di 74 x 57,3.

Naturalmente l’interfaccia USB 3.1 è molto diffusa in quanto garantisce una più ampia compatibilità, ma di Samsung non possiamo non citare anche il modello Portable SSD X5 Thunderbolt 3. Richiede naturalmente computer Pc o Mac che supportino Thunderbolt 3, con i quali può sfruttare l’elevata larghezza di banda fino a 40 Gb/s: la velocità di lettura/scrittura dichiarata dal produttore è di 2.800/2.300 MB/s, per soddisfare anche i professionisti più esigenti. Il Portable SSD X5 Thunderbolt 3 di Samsung sfrutta l’interfaccia NVMe ed è caratterizzato da un design slanciato ispirato alle macchine da corsa.

Maggiori informazioni sul sito del produttore, a questo link.

Seagate Fast SSD

Da un altro specialista storico dello storage, arriva l’unità portatile a stato solito con interfaccia USB-C Seagate Fast SSD, che si presenta con un design elegante e viene proposto in diversi tagli, che partono da 250 GB e arrivano fino ai 2 TB di capacità. Il produttore dichiara una velocità di trasferimento dei dati in lettura/scrittura fino a 540/500 MB/s e la compatibilità con Pc e Mac: l’unità è formattata in exFAT per impostazione predefinita. Registrando il prodotto, Seagate offre un abbonamento gratuito di due mesi al piano Adobe Creative Cloud Photography, che include le applicazioni professionali Lightroom e Photoshop: un’iniziativa che sembra indicare in modo preciso l’utenza target del prodotto nei professionisti che lavorano con foto, video e file multimediali. Seagate Fast SSD offre il supporto per USB 3.0 e USB 2.0: è inoltre incluso un cavo USB da tipo C a tipo A per la compatibilità più estesa.

Maggiori informazioni sul sito del produttore, a questo link.

WD My Passport Wireless SSD

Il catalogo Western Digital offre diverse soluzioni di storage portatili basate sulla tecnologia a stato solido: il modello My Passport Wireless SSD è interessante in quanto non si limita alla archiviazione dei dati, ma include una serie di funzionalità che lo rendono una sorta di “coltellino svizzero” del professionista digitale on-the-road. Innanzitutto, integra un lettore di schede SD che, grazie al pulsante di copia “one-touch”, consente di fare il backup di foto e video senza bisogno di collegarsi a un computer. Poi, come lascia intendere il nome, crea una sua connessione WiFi 802.11ac, per collegarsi all’unità in modalità wireless anche da smartphone e tablet. E non è finita qui, per quel che riguarda i dispositivi mobile: WD My Passport Wireless SSD cela al suo interno anche una batteria portatile integrata da 6.700 mAh, per ricaricare i device all’occorrenza.

Ci sono altre funzioni inconsuete per un’unità di storage portatile, quali il supporto per il formato Raw; a sottolineare il fatto che il prodotto sia pensato come soluzione per i fotografi professionisti, anche Western Digital offre un abbonamento Adobe Creative Cloud Photography di due mesi. Questa ricchezza di funzioni bilancia l’interfaccia USB 3.0 e la velocità “solo” fino a 390 MB/s in lettura. Peraltro modelli più veloci non mancano nel catalogo WD, come ad esempio il modello My Passport SSD, che supporta USB 3.1 Gen 2 e velocità di lettura fino a 540 MB/s.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome