Sottile strategia per Citrix

Pioniere e al tempo stesso dipendente di un fenomeno innovativo ma ancora tutto da esplorare, Citrix ha lanciato una strategia di ampio rinnovamento del suo prodotto accompagnandolo con una serie di accordi di cooperazione con i costruttori di hardware …

Pioniere e al tempo stesso dipendente di un fenomeno innovativo ma
ancora tutto da esplorare, Citrix ha lanciato una strategia di ampio
rinnovamento del suo prodotto accompagnandolo con una serie di
accordi di cooperazione con i costruttori di hardware. Con questa
strategia tutta basata sui cosiddetti "thin client", i client di rete
sottili (contrapposti al concetto di "thick client" rappresentato dai
pc adeguatamente carrozzati) Citrix cerca di allontanare la cappa di
scetticismo che continua a condizionare - insieme al quadro economico
e a una difficile situazione manageriale interna a Citrix - questo
mercato. In settimana verrà annunciata la prossima generazione del
middleware MetaFrame, denominata MetaFrame XP (nulla a che vedere con
la nuova denominazione scelta per l'evoluzione di Microsoft Windows e
Office), caratterizzata da un generale miglioramento della gestione e
della scalabilità delle soluzioni. Per Mark Templeton, presidente
Citrix, "XP è la piattaforma dotata di quei livelli di
estendibilità e infrastruttura integrata
" capaci di far compiere
un definitivo passo avanti all'intero concetto di thin client.
Di Xp saranno disponibili tre versioni. Xpe è rivolto a installazioni
aziendali con mille server o meno; Xpa è adatta ad architetture con
un massimo di 100 server; mentre Xps verrà proposto a livello
dipartimentale e per applicazioni basate su singolo server. Le prime
sensazioni in relazione a questo annuncio sono di moderato interesse.
Accanto a chi vede Citrix orientata sulla giusta strada c'è infatti
il parere di chi continua a scorgere nel modello thin client troppi
problemi a livello di gestione, sicurezza, scalabilità, licenza delle
applicazioni ed esigenze di stampa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here