Sony è il nuovo riferimento per i PDA

Il design innovativo, lo schermo a colori da 320×480 e le nuove funzionalità tracciano la strada da seguire in futuro

Con due nuovi palmari basati su Palm OS, Sony ha messo in produzione due
modelli che finora potevano essere immaginati come concept, più che come
prodotti di massa. La bellezza e comodità d'uso del PEG-NR70 e del Clie
PEG-NTR70V segnano l'evoluzione del PDA e probabilmente tracciano la strada per
imitatori e concorrenti.
I due modelli, basati sul veloce processore
Dragonball Motorola a 66 MHz, vantano il migliore display della categoria, con
320x480 pixel, 64K colori e un aspetto nitido e brillante. In diverse
applicazioni un terzo dello schermo è usato per inserire il testo via tastiera o
via riconoscimento con Graffiti; in altri casi resta completamente disponibile.
L'NR70V include una telecamera da 320x240 pixel; entrambi i modelli hanno uno
slot per schede SD, cuffia con mini-controller, riproduzione MP3 e funzione IR
per comandare TV e altri apparecchi.
Il concetto principale nel design dei
nuovi PDA Sony è la struttura a guscio simile a un notebook, con due parti
incernierate per l'elettronica e lo schermo. Il coperchio può ruotare di 360
gradi in modo da avere il display in primo piano; in tal caso l'immagine ruota
di 180° per essere dalla parte giusta. Il guscio di magnesio protegge il palmare
quando si chiude il coperchio. Lo spessore è di 0,7", circa 18 mm.
E'
incluso il software per visualizzare immagini, video clip e documenti Word ed
Excel, più un mini-paint con slide show. Per la verità i prezzi di 500 e 600
dollari per l'NR70 e per il Clie non sono certo popolari, considerando l'assenza
di funzioni di comunicazione, ma il progetto segna un passo in avanti e
costituisce un modello per i PDA del futuro, possibilmente con telefonia
inclusa.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here