Solaris fra il 9 e il 10

Sun si appresta a rilasciare il sesto upgrade a Solaris 9 e pensa sempre più intensamente alla prossima versione.

8 aprile 2004

Sun ha annunciato un aggiornamento, il sesto, dal lancio del sistema operativo nel 2002, di Solaris 9.


Si tratta di un update non casuale, che è certificato per il funzionamento con i server Sun Fire V20z, ovvero con quei sistemi che la società ha recentemente realizzato con i processori Opteron di Amd, oltre che, ovviamente, per girare sui server con i chip UltraSparc IV.


L'aggiornamento di Solaris 9 apporta miglioramenti sul fronte delle performance complessive e, in particolare, nella parte che riguarda il Volume Manager.


Ma Sun sta intensamente pensando anche al prossimo sistema operativo, Solaris 10.


La prossima settimana dovrebbero essere disponibili nuove funzionalità che comporranno il prossimo Os e che si aggiungeranno a quelle rilasciate nella pre-release del mese scorso e comprendenti i grid container N1, un tool di dynamic tracing e un framework crittografico per la gestione dei diritti.


Le prossime funzioni riguarderanno un'interfaccia Web per l'installazione del software e delle patch, una tecnologia anti-spam e un file system logging automatico.


Le funzionalità saranno disponibili dopo Pasqua tramite il programma Solaris Express.


La società ha anche rivelato qualche dettaglio in più sul progetto Janus, sempre per Solaris 10.


Si tratta di un software che abilita le applicazioni Linux a girare su Solaris senza che debbano essere modificate o ricompilate. Il senso di Janus, quindi, è quello di preservare gli investimenti degli utenti di Linux che decideranno di adottare anche l'Os di Sun.


Il rilascio di Janus è previsto per la fine dell'anno.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here