Softek prende i tempi alle San

Ampliata la suite di Esrm con Performance Tuner, soluzione per la gestione delle prestazioni di storage in rete.

20 settembre 2004

Softek ha ampliato la suite di soluzioni per l'Esrm (Enterprise storage resource management) Softek Storage Manager, con il rilascio di Softek Performance Tuner, prodotto per la gestione delle prestazioni di storage. La società ha anche aggiunto nuove funzionalità e ha migliorato la scalabilità e le prestazioni della soluzione complessiva e di SanView, il software per la gestione delle storage area network.


Softek Performance Tuner punta a consentire agli It manager di capire e diagnosticare con precisione le prestazioni del loro ambiente di storage e di ritornare rapidamente alle condizioni di normalità dell'infrastruttura in caso di problemi.


Il tool, infatti, introduce nuove capacità di gestione delle prestazioni di storage alla suite di Esrm, che comprende anche le nuove versioni di alcuni prodotti cone Softek Storage Manager 2.5, Softek Space Optimizer 2.5 e Softek SanView 5.5.


Con Softek Performance Tuner, insomma, gli amministratori It possono delineare il profilo delle prestazioni dell’ambiente di storage per giorno o settimana per capire quale sia il livello normale.


In primo luogo vengono raccolte le statistiche relative ai server e allo storage in rete, per definire la linea di base dell'operatività quotidiana.


Quindi, se i livelli prestazionali escono al di fuori della normalità, il tool di Softek avvisa del problema gli amministratori It, fornendo anche una serie di rapporti dettagliati sulle prestazioni dell’ambiente di storage, grazie alle capacità di profiling delle prestazioni.


Fra le nuove funzionalità di Softek Storage Manager 2.5 va infatti segnalato il migliore e più sicuro reporting con una vasta gamma di opzioni di visualizzazione, inclusi i diagrammi a torta che completano i già esistenti grafici lineari e a torre, e il supporto per Linux su mainframe zSeries, mentre fra quelle di SanView 5.5 vanno segnalate il supporto Smi-S, per la gestione di dispositivi conformi allo standard Snia, quello per gli array di storage Emc Clarion, Dmx e Hitachi Data Systems 9900V, e quello per switch e director Fibre Channel di Brocade e McData.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here