Sniper: path of vengeance

Un cecchino alle prese con poliziotti corrotti e mafia cinese e italiana

maggio 2003 Pur non rientrando nella categoria di quei giochi largamente
pubblicizzati, Sniper merita appieno una citazione. Una volta installato e avviato
sul computer non si può che rimanerne favorevolmente colpiti.
Grafica ben sviluppata e trama scorrevole che diventa via via più avvincente,
ne sono i punti di forza.
Se si vuole trovare un neo al prodotto, e non è cosa da poco, allora si
deve dire che per farlo funzionare correttamente bisogna scaricare dal sito del
produttore (http://www.xicat.com/sniper_home.html)
la relativa patch, arrivata alla versione 2.33. La procedura del cercare in Rete
i file (patch) che correggano gli errori dei programmatori è praticamente
comune a quasi tutti i produttori di videogiochi. Ma questa 2.33 è di ben
42,3 MB.

Solo in single player
Sniper è un gioco in prima persona esclusivamente in modalità
single player, il multiplayer non è infatti supportato. Il motore grafico,
il Lith Tech, pur non essendo di ultimissima generazione riesce comunque a creare
ambienti di ottima fattura,
ben dettagliati e curati.
I dialoghi in lingua inglese utilizzati dai personaggi all'interno della
storia li abbiamo trovati un po' sopra le righe e a qualcuno potrebbero
anche dar fastidio.
La trama del gioco è incentrata sul personaggio Sniper (cecchino) che
per vendicarsi deve districarsi tra poliziotti corrotti, loschi individui, mafia
italiana e cinese e infine, prima di arrivare al suo obiettivo finale il superboss,
se la deve ancora vedere con squadre speciali, agenti di sorveglianza e guardie
del corpo. Pur essendo sostanzialmente uno “spara-spara” questo
gioco richiede una discreta dose di strategia e pianificazione per superare
brillantemente i vari livelli. Nell'insieme lo abbiamo trovato un prodotto
piacevole e divertente.

Distribuito da Leader a un prezzo di 54.99 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here