Smau a Ict Trade per presentare il proprio volto B2B

Era nella squadra già con la prima edizione e anche quest’anno Smau ha confermato la propria partecipazione alla manifestazione di Ferrara, con l’intento di ribadire il proprio impegno verso gli operatori di settore. Una strategia che ben si sposa con …

Era nella squadra già con la prima edizione e anche quest'anno Smau ha confermato la propria partecipazione alla manifestazione di Ferrara, con l'intento di ribadire il proprio impegno verso gli operatori di settore. Una strategia che ben si sposa con il nuovo corso dell'organizzatore della fiera autunnale, che da quest'anno ha deciso di mantenere separate le due anime consumer e business, sia nelle iniziative, sia dal punto di vista della logistica, destinando padiglioni separati e distinti. Valentino Laurenzi, direttore operativo di Smau, spiega quali sono i motivi della partecipazione a Ict Trade e come Ferrara e Milano siano sinergiche nella creazione di contatti proficui fra terze parti e vendor Ict.

Il ritorno a Ict Trade di Smau sembra confermare l'interesse per gli operatori del settore, a volte penalizzati negli incontri d'affari, tra target misti di visitatori e i padiglioni rumorosi di Milano. È l'inizio di un nuovo corso?

Da tempo gli sforzi di Smau sono in direzione della creazione di una fiera che riesca a conciliare le esigenze espositive dei vendor che si rivolgono a un pubblico consumer, con quelle di altre aziende, espositrici o visitatrici, che intervengono alla manifestazione di Milano con l'intento di prendere concreti contatti di business.
L'occasione, infatti, è unica: sfruttare il momento in cui tutti i più importanti protagonisti del mercato Ict si danno appuntamento per presentare le ultime novità in fatto di tecnologia. Con una sola visita incontrare più fornitori e valutare più proposte. Il fatto è che ci sono proprio tutti, e le esigenze e i target di clientela possono non coincidere.
Ci siamo allora attivati per creare dei momenti e delle aree di interesse dedicati agli operatori, in maniera che la loro visita a Smau possa essere la più concreta possibile. A partire dall'organizzazione logistica dei padiglioni, che avranno l'intera area del Portello dedicata agli espositori che si rivolgono a un pubblico consumer, mentre il resto sarà separato, privo di rumorosi elementi di intrattenimento, e dedicato agli operatori business to business. Quindi l'idea di Smau non si discosta molto da quanto si vorrebbe fare anche in Ict Trade. Gli operatori e i fornitori hanno bisogno di momenti come questo di Ferrara, dove potersi incontrare e trattare d'affari, in un ambiente idoneo e con un pubblico altamente selezionato. In tal senso Ict Trade assume un ruolo complementare a Smau. A Milano vi sarà la componente aggiuntiva dell'esposizione delle soluzioni e del trasferimento esperienziale.

Quali altre iniziative sono previste per incrementare la presenza di operatori B2B?

La specializzazione delle aree espositive non sarà l'unico elemento dell'edizione di quest'anno di Smau. Abbiamo ideato diverse iniziative per indirizzare il percorso dei visitatori e per rendere più proficua la presenza degli espositori, soprattutto di quelli che si rivolgono a determinati mercati e che vogliono avere incontri con un target selezionato di visitatori. A partire dalla possibilità, da parte delle aziende espositrici, della personalizzazione dei propri inviti via Web, o di altre iniziative verticali, molte delle quali vedrà la collaborazione della casa editrice Agepe, come la ormai tradizionale conferenza nazionale dedicata alle terze parti informatiche, all'interno dell'area trade, organizzata da Comufficio, oppure l'area dedicata alle piccole e medie imprese, vero leit motiv dello Smau di quest'anno, che, in partnership con Confapi, vedrà convegni e aree espositive dedicate a questa tipologia di utenza. Altre aree saranno poi quelle dedicate all'office solutions, o all'ambiente opensource.

La presenza di Smau a Ferrara sembra confermare il vostro interesse a uscire dai confini milanesi

Il ruolo centrale della fiera di Milano e del mercato che rappresenta non può, comunque, farci tascurare le altre regioni della Penisola, che da tempo stanno mostrando particolare interesse alle iniziative locali, o quei settori del mercato Ict che stanno incontrando un particolare interesse del pubblico. Anche quest'anno saremo, quindi, a Catania in Novembre, con Smau Sicilia, oltre ad essere, quest'estate, a Rimini con Smau Ilp, un evento dedicato al settore del game che verrà replicato anche a fine Ottobre a Milano. Stiamo puntando principalmente su eventi che si rivolgono a mercati selezionati e ad alta potenzialità, mentre sta diminuendo il nostro interesse per gli eventi generalisti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here