Smau a Ict Trade conferma l’impegno nel B2B

Le attività di Smau stanno evolvendo, e velocemente, verso un vero e proprio servizio al mercato dell’Ict. Dalle attività espositive, principalmente concentrate nell’area di Milano, l’impegno dell’ente organizzatore di quella che è ormai diventata, per …

Le attività di Smau stanno evolvendo, e velocemente, verso un vero e proprio servizio al mercato dell'Ict. Dalle attività espositive, principalmente concentrate nell'area di Milano, l'impegno dell'ente organizzatore di quella che è ormai diventata, per importanza e dimensioni, la seconda manifestazione per le tecnologie Ict e per l'elettronica di consumo al mondo, si sta, infatti, espandendo in direzione dei servizi, intesi come creazione di opportunità
di business per gli operatori Ict, a partire dai vendor, fino agli operatori del canale.
Un'attenzione, quella verso le terze parti Ict, che Smau intende sottolineare anche con la propria partecipazione a Ict Trade, la tre giorni dedicata al canale che avrà luogo a Ferrara dal 12 al 14 giugno.

Abbiamo chiesto a Umberto Bena, direttore marketing di Smau, quali sono le motivazioni che hanno portato l'organizzazione a partecipare alla manifestazione ferrarese.

Negli ultimi anni Smau si sta impegnando sempre di più in attività che vanno al di fuori dei confini milanesi della tradizionale fiera autunnale. Una diversificazione sia a livello di esposizioni, sia a livello di attività correlate, compresa quella convegnistica e di seminari, oltre che di monitoraggio del mercato Ict attraverso ricerche e pubblicazione di report sull'andamento del mercato. Ma anche sul piano della classica manifestazione espositiva ci stiamo via via spostando oltre il Nord Italia. Siamo infatti attivi anche su Roma, Bari, Napoli e Catania, aree con un'alta potenzialità e, a torto, trascurate. Lo conferma il successo delle esposizioni che organizziamo nel Centro e nel Sud Italia, segno di un grande interesse sia da parte degli utenti, sia dei vendor. E in questo ci sentiamo promotori dello sviluppo economico e della competitività del Paese, in un mercato, come quello dell'Ict, che, nonostante il rallentamento di questi ultimi mesi, rimane comunque tra quelli in forte sviluppo.

Quindi si giustifica così anche la presenza di Smau a Ferrara?

La nostra partecipazione a Ict Trade ha motivazioni un po' diverse, non certo legate allo sviluppo economico di una regione che non ha particolari esigenze. Il nostro obiettivo è ribadire l'importanza strategica che Smau riconosce alle terze parti informatiche. Smau, in effetti, è nata come fiera legata al canale. Nel corso degli anni, poi, tale presenza è andata via via diminuendo, un po' per l'evoluzione delle strategie commerciali dei vendor, un po' per l'evoluzione dell'offerta stessa, che ha convogliato tra gli stand moltissimi utenti finali. Il canale rimane, comunque, sempre il vero protagonista nella creazione del valore, oggi sempre più indispensabile, e all'interno della "filiera" che va dal produttore al consumatore non si può non tenerne conto, anche perché ormai le terze parti si sono altamente evolute, acquisendo competenze fondamentali per l'approccio del cliente e per la soluzione delle sue esigenze.
Già dallo scorso anno abbiamo voluto creare una presenza del canale anche in Smau, e lo stesso verrà fatto anche per l'edizione 2002. Quest'anno la fiera sarà suddivisa in 25 ambienti specializzati, e un primo momento di incontro con il canale può già essere all'interno di queste aree, dove ogni espositore può incontrare i clienti, ma anche i propri partner. Ma noi vogliamo anche che i vendor e i distributori abbiano la possibilità di incontrare i dealer. Insomma, vogliamo fare in modo che il canale ritorni a frequentare in maniera profittevole Smau.
Il primo di questi segnali è proprio Ict Trade, che sarà propedeutica alle altre attività che Smau vuole dedicare in futuro agli operatori del settore. A Ferrara saremo presenti in veste ufficiale, a cominciare dalla partecipazione del presidente Antonio Emmanueli al convegno di apertura, e sarà l'occasione per incontrare i presenti per spiegare la nostra strategia rivolta agli operatori trade.

Sembra quindi che le terze parti Ict avranno delle sorprese anche a Smau 2002. Ci può dare qualche anticipazione?

A Smau 2002 verrà replicata l'area trade già inaugurata con la scorsa edizione, e la stessa sarà inserita all'interno di un percorso "Business Tour" tra gli espositori, che coinvolgerà, appunto, l'area trade e le aree Software Soluzioni e Servizi It, Sicurezza e Identificazione e Ict Engineering Solution.
Tali aree saranno tra loro connesse e le visite monitorate, in modo da creare una sorta di database tematico dei visitatori, tipicamente gente del canale, che sarà poi consegnato agli espositori, i quali avranno modo di creare una propria "community" con cui avere in seguito dei rapporti privilegiati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here