Smau 2006: Una politica industriale a favore del settore Ict

In linea con il ruolo di Smau quale catalizzatore dell’attenzione nazionale sul comparto ICT, Promotor International ha promosso un progetto finalizzato alla definizione di un’Agenda sia per la Finanziaria che per la Legislatura.

Smau 2006, in programma dal 4 al 7 ottobre presso il nuovo Polo espositivo di Fiera Milano a Rho-Pero, sarà occasione per il rilancio di una politica industriale a favore del settore ICT in Italia. La Manifestazione proporrà, infatti, l'evento conclusivo di un progetto che vedrà coinvolte, da maggio a settembre, le principali imprese del settore e l'Agenda del costituendo Governo.

Alfredo Cazzola, Presidente di Promotor International, illustra così gli obiettivi: “Il nostro è un progetto ambizioso: restituire a Smau non solo il ruolo di catalizzatore dell'attenzione nazionale sul mercato ICT ma, in particolare, quello di volano per la ripresa della competitività dell'industria del settore. Smau non è solo un'occasione di business ma diventa soggetto attivo nel favorire un confronto fra le istanze delle imprese e gli appuntamenti istituzionali”.

La realizzazione del progetto è stata affidata alla società Evidenze, presieduta dal Professor Carlo Mario Guerci, Professore Ordinario di Economia Politica presso la Università degli Studi di Milano, editorialista de Il Sole-24 Ore, Vice President e Coordinatore ThinkTel, un gruppo di opinione formato da autorevoli accademici, esperti e giornalisti per contribuire all'analisi delle tendenze in atto sui grandi temi del IMT (Information Technology-Media-Telecomunicazioni), e alla proposta di studi, iniziative e soluzioni a beneficio del Settore e del Paese.

“In primo luogo- spiega il professor Guerci - avvieremo un tavolo di confronto con rappresentanti selezionati delle imprese del settore al fine di raccoglierne le istanze puntuali, poi procederemo alla sistematizzazione del materiale esistente. Il lavoro svolto ci consentirà di produrre un primo “position paper” che intendiamo proporre all'Agenda del costituendo Governo, attraverso un momento di confronto a porte chiuse, finalizzato a identificare le priorità per la prossima Finanziaria. Inviteremo poi il Governo in Smau, a presentare, nell'ambito di un evento di alto profilo, le misure per il rilancio del comparto ICT proposte nella Finanziaria. Ma non vorremmo fermarci qui: la nuova Legislatura ci consente infatti di impostare un lavoro che potrà proseguire nel tempo, superando gli obiettivi di breve periodo per recuperare una visione più ampia in termini di politica industriale”.

Specifica il professor Guerci: “Nelle analisi preliminari al progetto, abbiamo riscontrato una pluralità di studi specifici sui diversi comparti. Non vogliamo proporre un ulteriore studio, bensì elaborare una sintesi integrata e comparativa delle diverse proposte, che sia di supporto all'identificazione dei progetti prioritari sui quali concentrare le risorse disponibili”.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here