SmartLine: dalla Russia a Milano passando per gli Usa

Apre nel capoluogo lombardo la terza filiale della società, specializzata in soluzioni di sicurezza.

7 ottobre 2004 Dopo la casa madre russa e la filiale negli Usa, la
filiale di Milano è la terza sede di SmartLine.

Evidentemente nel nostro Paese i malintenzionati sono numerosi. Una
particolare categoria almeno, quelli che attaccano le reti aziendali
dall'interno.
L'azienda sovietica concentra il suo sviluppo su
software per la sicurezza e il monitoraggio della rete cercando di
prevenire i danni provocati dai dipendenti o da chi ha accesso alle risorse
locali dei computer.

L'esempio classico riguarda le porte Usb,
chiunque vi possa accedere può infettare un Pc senza che firewall e antivirus
centralizzati se ne accorgano.
L'offerta di SmartLine è composta da
Active Network Manager, applicativo che monitora il traffico di
rete, Active Registry Monitor, per il controllo dei file di
registro di Windows, PortsLock, firewall software locale,
Remote Task Manager, che "legge" i task attivi sulle macchine e
DeviceLock, ultima novità che protegge le porte locali
(seriale, parallela, Usb, firewire, unità floppy, Cd e Zip).
Il
software è anche in grado di bloccare i programmi di masterizzazione dei Cd
e dei Dvd, permette di creare una "white list" di supporti di memoria Usb
utilizzabili e genera i rapporti relativi.
DeviceLock costa 36 euro al
pubblico e, al momento, è disponibile solo per piattaforma Windows.
Tutti i
prodotti di SmartLine sono distribuiti da Probiz di Argelato (Bo) e da PcWare di
Saronno (Va) e rivenduti da qualche decina di rivenditori su tutto il territorio
nazionale soprattutto in particolari ambiti aziendali come banche, assicurazioni
e ospedali.
SmartLine vanta già installazioni rilevanti presso alcune banche
italiane.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here