Slammer è stato il più veloce

Il tempo di propagazione di questo virus è stato 250 volte più veloce di quello di Code Red

5 febbraio 2003 È pronto uno studio condotto da alcune importanti
università e associazioni informatiche americane sul virus Slammer che ha
colpito la scorsa settimana i computer di tutto il mondo. Si è trattato di una
delle più veloci infezioni: nei primi tre minuti dopo il rilascio, il
numero delle macchine infette raddoppiava ogni 8,5 secondi, 250 volte più veloce
del precedente Code Red. Dopo solo 10 minuti dall'attacco le macchine infette
erano circa 75.000. Il codice di Slammer è di soli 376 byte, mentre Code Red era
di 4 K e Nimba di circa 37 K. L'attacco di Slammer è stato portato generando in
modo casuale indirizzi Ip da analizzare, se veniva trovato Microsoft Sql 2000 su
una di queste macchine il virus si propagava ripetendo l'iterazione. Il fatto di
attaccare una precisa porta ha permesso la creazione di contromisure in modo
rapido, ma non sufficiente ad arrestare in tempi brevi l'infezione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here