Skype fuori uso, il problema è nei “supernodi”

Il popolare client VoIP risulta inaccessibile perché molti di questi nodi sono andati offline.

Gli utenti di Skype stanno sperimentando da ieri gravi problemi durante la connessione al network che ha avuto come conseguenza, per molti, l'impossibilità di effettuare e ricevere chiamate VoIP.

Skype usa un protocollo di comunicazione proprietario peer-to-peer: per le varie comunicazioni il programma impiega la porta 80 in modo da non creare problemi a chi utilizza, ad esempio, firewall aziendali.

Uno dei punti "strategici" alla base del funzionamento di Skype consiste anche nell'usare la banda a disposizione sui sistemi degli utenti finali per veicolare parte delle comunicazioni attraverso la rete Skype stessa.

In pratica, Skype sceglie - tra tutti gli utenti collegati - un insieme che disponga di una buona connessione a banda larga, di una CPU valida e non vincolato alla configurazione del firewall, quindi assegna automaticamente loro il ruolo di "supernodo": in questo modo la banda viene sfruttata dal network per veicolare altre comunicazioni VoIP. I dati trasmessi vengono crittografati sulla base di un algoritmo che non è stato pubblicamente reso noto.

Dopo le tante lamentele degli utenti del client VoIP, che si sono riversati in massa su Twitter, Skype ha confermato la sussistenza del problema spiegando - attraverso le parole di Peter Parkes - che le difficoltà di connessione sono riconducibili al cattivo funzionamento di alcuni importanti "supernodi".

"Solitamente", ha spiegato Parkes, "c'è un gran numero di supernodi a disposizione. Purtroppo, quest'oggi, molti di essi sono andati offline a causa di un problema che interessa alcune versioni di Skype".

Per risolvere il problema, gli ingegneri di Skype sarebbero al lavoro per allestire dei "mega-supernodi" che dovrebbero aiutare a riportare gradualmente la situazione alla normalità.

Al momento il numero di utenti collegati a Skype risulta essere molto contenuto (meno di 5 milioni di persone connesse) quando solitamente il client mostra valori dell'ordine dei 20-25 milioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here