Siemens e Microsoft alleate nell’m-commerce B2B

I due big mondiali si sono associati per commercializzare applicazioni di e-commerce mobile verso imprese e operatori di grandi dimensioni, ovvero i soli, oggi, a essere disposti a pagare per questo genere di servizi.

Decisa a perseguire l'obiettivo che si è posta per il 2003, ossia
ricoprire un ruolo di primo piano nel mercato dei servizi e delle
soluzioni per il mobile business, Siemens Information and
Communications Group si sta muovendo attivamente sul piano degli
accordi strategici. E il primo colpo, assestato dalla divisione
Siemens Business Services (Sbs), è uno di quelli che lasciano il
segno: il partner è Microsoft e l'oggetto dell'intesa è lo sviluppo
congiunto a livello mondiale di soluzioni mobile basate sulla
piattaforma .Net.
La partnership, che le due aziende stimano porti a un giro d'affari
di 2,5 miliardi di euro entro tre anni, prevede la creazione di
Centers of Mobile Business Excellence in cui saranno progettati e
testati prototipi con supporto e consulenza Microsoft in relazione
alla propria piattaforma .Net. Per il primo anno tali centri saranno
avviati negli Stati Uniti (a Redmond), in Germania e in Italia. A
occuparli sarà personale scelto tra gli ingegneri Sbs che hanno
ottenuto la certificazione software Microsoft e tra i responsabili
delle vendite.
In una prima fase, i prodotti realizzati nei Centers of Mobile
Business Excellence saranno soluzioni specifiche, per esempio per il
mobile office; in un secondo tempo saranno create attività di Asp
atte a promuovere e supportare soluzioni mobile per determinate
applicazioni. Sbs ha pianificato di certificare una quarantina di
soluzioni Asp già nel primo anno. A tal fine, Microsoft e Sbs hanno
dato vita all'Asp Technology Forum, comitato che avrà il compito di
testare e di certificare le applicazione degli Indipendent Software
Vendor, ma che si proporrà anche come consulente nello sviluppo di
servizi Asp.
L'accordo con Microsoft rientra in un più ampio disegno strategico di
partnership, che, come ha affermato Volker Jung, membro del consiglio
di amministrazione centrale di Siemens, "sta portando Sbs ad avere
un ruolo determinante nella trasformazione di Siemens in una vera
e-company. E ciò anche attraverso il coordinamento della cooperazione
di partner tecnologici come I2 e Commerce One. Per implementare
questo progetto, che è stato avviato con l'attuale anno fiscale,
Siemens investirà nell'arco di 18 mesi circa 1 miliardo di euro in
applicazioni e-business"
.
Le revenue derivanti dall'electronic e mobile business attualmente
rivestono circa il 30% del fatturato. Ma grazie a una focalizzazione
specifica e massiccia su questo segmento, Siemens intende portare a
medio termine tale cifra a essere il 75% del giro d'affari globale.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome