Siebel chiude l’anno in nero

Una leggera flessione del fatturato e una decisa virata all’utile caratterizzano il 2004 della società. Bene l’ultimo quarter.

Una chiusura d'anno tutto somato positiva per Siebel Systems, che nell'esercizio 2004 ha registrato una leggera flessione (-1%) nel fatturato, passato da 1,35 miliardi di dollari del 2003 agli attuali 1,34, ma che segna il ritorno all'utile (110,7 milioni di dollari, equivalenti a 20 centesimi per azione) dopo le perdite degli anni 2002 e 2003.


Anche i risultati relativi all'ultimo trimestre mostrano aumenti, anno su anno, sia nelle entrate che negli utili. Le prime, attestate a 392,4 milioni, sono infatti cresciute del 7%, mentre il guadagno netto è lievitato del 32% arrivando a 53,8 milioni.


Forte il contributo delle licenze, pari a 161 milioni, seguito dall'attività di manutenzione (122 milioni) e da altri servizi (109 milioni).


Per la prima volta, inoltre, la società "regina" del Crm ha fornito qualche numero relativo alla propria porzione d'offerta OnDemand: l'attività servirebbe attualmente circa 28mila utenti finali, inclusi gli 8mila ereditati con l'acquisizione del provider di Crm in hosting UpShot, avvenuta nell'ottobre del 2003.


Siamo ancora lontani dagli oltre 200mila utenti vantati da Salesforce.com, ma il risultato è comunque soddisfacente per una società che ha sempre puntato sulle licenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here